L'esultanza di Torregrossa dopo il gol del pareggio del Brescia (Ansa)
L'esultanza di Torregrossa dopo il gol del pareggio del Brescia (Ansa)

Brescia, 1 agosto 2020 - Brescia e Sampdoria si affrontano nella 38esima ed ultima giornata della Serie A 2019/2020. Per entrambe le squadre il match conta poco o nulla, poiché le rondinelle sono già matematicamente retrocesse e i blucerchiati sono invece già salvi. Quagliarella fallisce un calcio di rigore durante il primo tempo e da quel momento il match si accende. Leris, con incolpevole deviazione di Gastaldello, firma l'1-0 al 40' a favore degli ospiti. Nella ripresa Aye conquista un calcio di rigore, che Torregrossa realizza con freddezza.

PRIMO TEMPO - Diego Lopez e Claudio Ranieri schierano a specchio le loro squadre, entrambe con il 4-4-2. Il Brescia affida il reparto offensivo a Torregrossa e Aye, mentre la Samp ripone le sue speranze nella coppia Quagliarella-Gabbiadini. Il match parte a ritmi bassi, dovuti anche al grande caldo. I blucerchiati si affacciano maggiormente alla metà campo avversaria, fino a quando Ronaldo Vieira, sugli sviluppi di un angolo, calcia dal limite dell'area. La sua conclusione viene deviata con un braccio da Gastaldello. Il VAR richiama il direttore di gara, che al monitor nota l'irregolarità e concede il calcio di rigore. Quagliarella si presenta sul dischetto al minuto 26, ma apre troppo il piatto dopo aver spiazzato il portiere e calcia a lato. L'opportunità sciupata dagli ospiti risveglia il Brescia. Torregrossa calcia dai venti metri di controbalzo, Falcone vede partire il tiro e si allunga, deviando in angolo. La gara si accende improvvisamente. Le rondinelle sfiorano il vantaggio con Zmrhal, che da lontano testa i riflessi del portiere doriano. Falcone è attento e tocca con la punta delle dita il pallone, che finisce sul palo. Sul ribaltamento di fronte Gabbiadini ci prova col mancino da oltre venti metri, palla larga. Il risultato si sblocca al 40'. Leris controlla palla spalle alla porta, si volta e cerca il destro a giro sul secondo palo. Il pallone impatta sulla schiena di Gastaldello che è sfortunato e spiazza il suo portiere. 1-0 Sampdoria a cinque minuti dal termine della prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO - Pronti, via, pareggio Brescia. Al 47' Aye viene innescato bene verso la porta avversaria, il portiere della Sampdoria esce ma viene anticipato sul pallone. L'attaccante bresciano viene dunque atterrato e l'arbitro concede il secondo rigore della gara, stavolta a favore delle rondinelle. Torregrossa dagli undici metri non sbaglia e realizza l'1-1. Al 55' gli ospiti cercano nuovamente il vantaggio. Colley colpisce al volo un buon traversone da calcio d'angolo, ma la sua conclusione è centrale e sbatte addosso al portiere Andrenacci. Al 59' viene sostituito Daniele Gastaldello, che chiude così la propria carriera tra i professionisti. I padroni di casa colpiscono il secondo palo della loro partita, sempre con Zmrhal. Il centrocampista schiaccia bene di testa un cross dalla trequarti, ma è ancora sfortunato e sbatte contro il legno della porta blucerchiata. Nel recupero viene espulso Askildsen tra i genovesi, a causa di un fallo da dietro su Sabelli che era lanciato in contropiede.