Sabato 25 Maggio 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Calcio

Bologna-Juventus, Allegri: "Momento più complicato. Bisogna stare zitti e lavorare"

Le parole del tecnico bianconero alla vigilia della trasferta sul campo dei rossoblù

Massimiliano Allegri

Massimiliano Allegri

Bologna, 29 aprile 2023 - "Veniamo da un periodo negativo. Domani abbiamo la possibilità di invertire la rotta, contro una squadra, il Bologna di Thiago Motta, che sta davvero facendo un bel lavoro". Parola di Massimiliano Allegri, che alla vigilia della trasferta al Dall'Ara presenta il match, in programma alle 20:45. Come sottolineato dal tecnico livornese, la Juventus è chiamata a voltare pagine dopo le tre sconfitte consecutive in campionato e l'eliminazione dalla Coppa Italia. "Ora bisogna solo stare zitti e lavorare, concentrandoci su quello che abbiamo ancora in ballo. Ci aspettano 35 giorni importanti, i più importanti della stagione. Intanto l'obiettivo di ogni squadra italiana deve essere sempre quello di giocare la Champions l'anno dopo, arrivando quindi tra le prime quattro. Noi ora siamo in lotta per questo - dice Allegri - e per cercare di vincere l’Europa League, cominciando qualificandoci alla finale. Se saremo bravi e fortunati ci riusciremo, ma comunque sicuramente avremo fatto il possibile per ottenere quello che vogliamo. Dobbiamo pensare solo al domani". 

Capitolo Chiesa, Pogba e Vlahovic

Come l'intera squadra sta attraversando un periodo complicato, così anche alcuni singoli, a cominciare da Federico Chiesa e Dusan Vlahovic, con quest'ultimo che non va in gol in campionato da 10 partite. "Chiesa è un giocatore straordinario, ma viene da un lungo periodo di inattività ed è normale ci voglia un po' di tempo per tornare ad alti livello. Lo sapevamo, non siamo sorpresi. Lo stesso vale per Pogba, che è fermo da un anno e non è ancora nelle condizioni ottimali per giocare una partita. Anche Vlahovic ha affrontato una dura pubalgia, sta lavorando per tornare al massimo - racconta Allegri - Nella sfortuna, però, abbiamo avuto la possibilità di trovare i talenti che sono cresciuti grazie al lavoro della Juventus nel settore giovanile e con la seconda squadra. Fagioli, Miretti, Soulé e Iling-Junior hanno giocato tante partite e sono un patrimonio importante per la società". 

"Momento più complicato"

In queste ore non stanno mancando le critiche nei confronti di Allegri e della sua squadra da parte dei sostenitori bianconeri. "Io ho molto rispetto dei tifosi e posso solo ringraziarli. Io posso solo mettere la grande professionalità e la grande onestà e il grande impegno nel rispetto della Juventus. Poi le difficoltà nella vita ci sono e faremo tutto il possibile per superarle. Noi ora dobbiamo essere un gruppo granitico, dobbiamo tornare a vincere, questo è il momento più difficile, non quando ci hanno tolto i 15 punti. Dovremo essere un gruppo compatto, tutta la società, a 360 gradi".

Leggi anche: Serie A, il programma della 35esima e 36esima giornata