9 dic 2021

Atalanta fuori dalla Champions, Gasperini: "Era una gara alla nostra portata"

Tanto il rammarico del tecnico nerazzurro dopo il ko interno con il Villareal 

francesco bocchini
Sport
Atalanta's coach Gian Piero Gasperini shows his dejection at the end of the UEFA Champions League group F soccer match between Atalanta BC and Villarreal CF at the Gewiss stadium in Bergamo, Italy, 8 December 2021. 
ANSA/PAOLO MAGNI
Gian Piero Gasperini deluso dopo Atalanta - Villarreal (Ansa)

Bergamo, 9 dicembre 2021 - "Siamo partiti malissimo e in queste gare diventa difficile quando vai sotto. Avevamo la sensazione, migliorando, di poter fare legna ma è stato troppo tardi". C'è tanta amarezza nelle parole di Gian Piero Gasperini per l'occasione gettata via dalla sua Atalanta, battuta 3-2 a Bergamo dal Villareal e fuori dalla Champions League. Decisivo l'inizio da incubo, con il vantaggio immediato degli spagnoli per un pasticcio nerazzurro, e il cinismo del Sottomarino Giallo, che solo dal 70' in avanti ha davvero sofferto la pressione dei padroni di casa, sfortunati in occasione dei legni colpiti. E in particolare su quello centrato da Muriel su punizione, che sarebbe potuta valere il 3-3 e un finale tutto da vivere. "Ci avrebbe dato qualche possibilità. Però è anche vero che nei 90 minuti non siamo stati capaci di fare la partite, cosa che era nelle nostre corde. Resta ancora di più il rammarico di essere usciti in una gara alla nostra portata".

Problemi tecnici

Secondo Gasperini, il ko va ricondotto soprattutto all'alto numero di errori tecnici commessi dai suoi. "Non siamo riusciti ad esprimerci con tutti al meglio. Può succedere, i giocatori hanno fatto tante buone prestazioni, questa sera siamo mancati un pochino. Quando siamo riusciti a migliorare il gioco abbiamo creato delle opportunità. La partita si è messa bene per loro, noi abbiamo dovuto giocare in campo aperto e loro davanti hanno giocatori bravi - il pensiero del tecnico nerazzurro - Dopo bisogna giocare bene dal punto di vista tecnico, ma questa è una cosa che siamo capaci di fare e si è visto nell'arco della gara. A parte subito dopo il gol subito, abbiamo avuto 10 minuti dove potevamo pareggiare ma poi per tutto il primo tempo non siamo riusciti a giocare bene tecnicamente. C'è stato questo secondo gol nel finale di primo tempo e la partita è diventata ancora più difficile. Rimane il rammarico per non esserci espressi così per lungo tempo e abbiamo perso l'occasione di passare il turno".

Leggi anche: Europa League, Napoli-Leicester 3-2

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?