Lunedì 22 Luglio 2024
GABRIELE SINI
Calcio

Atalanta-Salernitana 8-2: la Dea vola con i gioielli Lookman, Hojlund e Scalvini

Vittoria in goleada per i ragazzi di Gasperini che spazzano via la squadra di Nicola in un match a senso unico

Rasmus Hojlund, centravanti dell'Atalanta (Ansa)

Rasmus Hojlund, centravanti dell'Atalanta (Ansa)

Bergamo, 15 gennaio 2023 - L'Atalanta ha spazzato via la Salernitana, nel posticipo delle 18 della domenica di Serie A. I granata escono con le ossa rotte dal Gewiss Stadium, dopo aver incassato un 8-2 pesantissimo in questa 18^ giornata di campionato. Per la Dea sono andati in gol Boga, Lookman (doppietta), Scalvini, Koopmeiners, Hojlund, Ederson e Zortea. Vane, per gli ospiti, le reti di Dia e Nicolussi Caviglia, che non rendono meno amara una partita dall'esito disastroso per Nicola e i suoi ragazzi.

Primo tempo

L'Atalanta comincia come meglio non si può: al 4' Boga si intestardisce in un'iniziativa personale, parte dalla sinistra, vince un rimpallo, salta un avversario e la sua conclusione da fuori viene deviata e spiazza Ochoa. La Dea festeggia il gol dell'1-0 e volge subito l'inerzia del match dalla propria parte. La Salernitana traballa in difesa e all'8' Ochoa deve metterci i piedi sul tentativo di Koopmeiners dall'interno dell'area, arrivato da posizione leggermente defilata. I granata hanno una fiammata e pareggiano al 10'. Piatek anticipa Palomino, effettua una sponda aerea perfetta per Dia, il quale dimenticato dalla difesa batte Musso a tu per tu per l'1-1. Si riparte da centrocampo e Lookman impegna ancora il portiere ospite, che vola e salva il risultato. I padroni di casa guadagnano un calcio di rigore al 20', concretizzato da Lookman nonostante il tocco del portiere messicano, che incassa così il 2-1. I bergamaschi allungano ancora con il colpo di testa di Scalvini, sul corner perfetto di Koopmeiners che vale il terzo gol. Al 28' è Hojlund a far lavorare ancora Ochoa, costretto anche oggi a fare gli straordinari. L'Atalanta conquista un altro rigore con Hojlund: Koopmeiners si presenta dagli undici metri, il portiere respinge e l'olandese ribadisce in rete con un tap-in il 4-1. Hojlund, oggi letteralmente scatenato, realizza anche il quinto gol al 40'.

Secondo tempo

La Salernitana cerca di segnare il secondo gol per provare a riaprire, disperatamente, una partita ormai chiusa. Al 54' però arriva anche il sesto gol dell'Atalanta, con Lookman lasciato troppo solo sui venti metri per caricare il tiro e infilare il pallone in rete. I granata segnano poco dopo con Nicolussi Caviglia, che realizza il suo primo gol in Serie A con un piattone di prima dal limite su assist di Dia. La Dea non si ferma: Ederson conclude di destro dai venti metri e infila la sfera sotto l'incrocio dei pali per il 7-2. I ritmi si abbassano, ma c'è ancora tempo per l'ottavo gol, firmato stavolta da Zortea al minuto 85. I padroni di casa non si fermano neanche al 90' e Koopmeiners spacca la traversa con un mancino potentissimo, deviato in extremis da Ochoa.

Leggi anche: Udinese-Bologna 1-2, rimonta rossoblù