4 apr 2022

Roma, Abraham: "Mourinho il miglior manager al mondo. Forse un giorno tornerò in Premier"

L'attaccante inglese si è raccontato nel corso di una lunga intervista dove ha parlato del rapporto con l'allenatore e delle scelte per il futuro

ada cotugno
Sport
Abraham è diventato il trascinatore della Roma
Abraham è diventato il trascinatore della Roma

Roma, 4 aprile 2022- La rinascita di Tammy Abraham passa dalla Roma: dopo i successi con la maglia del Chelsea l'attaccante inglese è diventato grande protagonista nella capitale, grazie soprattutto all'apporto di Jose Mourinho che lo ha voluto in squadra. In Serie A ha subito lasciato il segno, diventando decisivo per l'attacco giallorosso con gol pesanti. L'Europa passa soprattutto dai suoi piedi e ai microfoni di talksports.com ha raccontato come sta vivendo questa nuova esperienza.

Il legame con Mourinho

Jose Mourinho ha chiesto di lui al suo arrivo, per ringiovanire l'attacco e regalare alla Roma un centravanti di spessore, ancora giovane ma capace di segnare tanto. Abraham è rimasto stregato dal portoghese e nel corso dell'intervista lo ha elogiato, parlando anche dei suoi trascorsi sulla panchina del Chelsea: "Mourinho è un personaggio che tutti conosciamo. C’è un motivo per cui lo definisco il miglior manager del mondo. Sa come guidarti, sa come entrare dentro la tua pelle e sa come farti sentire un giocatore molto speciale. Mi spinge di continuo a fare del mio meglio. Quando sento di aver fatto abbastanza, mi dice che devo fare di più. L’ho vissuto quando ero al Chelsea da bambino, andavo ad allenarmi con la prima squadra e lui era sempre duro con me, mi spingeva sempre a migliorare, mi sentivo come se quando facevo qualcosa di giusto dovevo farla meglio. Questo è esattamente ciò di cui avevo bisogno, specialmente dopo la difficile stagione che ho avuto al Chelsea dove non stavo giocando".

Uno sguardo verso il futuro

Nelle ultime settimane sono spuntate tante voci di mercato che riguardano Abraham, osservato soprattutto dalle big inglesi che avevano provato a mettere lo sgambetto alla Roma già nell'ultima estate. L'attaccante inglese però pensa solo alla Roma in questo momento, ma non esclude un ritorno in patria: "Quando vedo che mi accostano ad altri club mi fa sentire bene, ti fa sentire come se stessi facendo qualcosa di giusto. È una bella sensazione vedere il tuo nome su tutti i giornali. Ma devo concentrarmi sulla Roma, poi chissà cosa mi riserva il futuro. Naturalmente sono cresciuto in Inghilterra, sono un ragazzo londinese, quindi forse un giorno tornerò in Premier League. Ma in questo momento sono concentrato solo sulla Roma, voglio fare del mio meglio e spero di vincere con questi ragazzi un trofeo che manca da molti anni".

Leggi anche - Champions League, le probabili formazioni

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?