Pierre e Watt in Coppa Italia (LaPresse)
Pierre e Watt in Coppa Italia (LaPresse)

Venezia, 10 giugno 2019 – Il momento della verità è arrivato: stasera alle 20.45, al Taliercio andrà infatti in scena il primo atto della finale che metterà in palio lo scudetto di basket (tutti i match delle finali saranno trasmessi in diretta su Rai Sport, Eurosport 2 ed Eurosport Player): a giocarsi la vittoria del tricolore, in una serie al meglio delle sette partite, saranno l’Umana Reyer Venezia e la Dinamo Banco di Sardegna Sassari. Il vantaggio del fattore campo è dalla parte dei lagunari che hanno chiuso la stagione regolare al terzo posto, proprio davanti ai sardi. Successivamente gli uomini di De Raffaele hanno poi eliminato la Dolomiti Energia Trento e la Vanoli Cremona. Adesso i lagunari vogliono completare l’opera e mettere in bacheca il quarto scudetto. Per farlo sono pronti a sfruttare una grande fisicità e un roster un po’ più lungo rispetto a quello degli avversari: le punte di diamante degli orogranata sono un Mitchell Watt in splendida forma (12.9 punti e 5.7 rimbalzi di media ai playoff), Austin Daye, e Michael Bramos, preziosissimi nella serie giocata contro la Vanoli, ma anche Julian Stone (decisivo in marcatura su Andrew Crawford) e uno Stefano Tonut in grande crescita hanno fatto vedere di poter fare molto male agli avversari.

Dall’altra parte c’è una Dinamo Sassari che sta attraversando un momento a dir poco strepitoso: i biancoblu sono infatti in striscia positiva da ventidue partite (una cavalcata iniziata proprio dopo il ko patito nel girone di ritorno contro Venezia) e sono stati capaci di eliminare ai playoff Brindisi e la strafavorita Armani Milano con un doppio 3-0. I punti di forza dei sardi sono uno straripante tasso atletico e il grande stato di forma di giocatori come Rashawn Thomas (18.5 punti e 9.7 rimbalzi a partita nella postseason), Jack Cooley (13.8 punti e 6.8 rimbalzi di media ai playoff) e Tyshawn Pierre. Nello scacchiere di coach Pozzecco non vanno però sottovalutati anche Achille Polonara, Marco Spissu e Stefano Gentile che hanno dimostrato di poter dare un contributo decisamente importante senza mai tirarsi indietro. L’unica incognita per i biancoblu è la settimana di stacco che i hanno dovuto affrontare dopo aver eliminato l’Olimpia. Se i sardi saranno riusciti a tenere alta l’asticella dell’attenzione, le loro possibilità di centrare il bis scudetto aumenteranno. Chiaro è che per alzare al cielo la coppa destinata ai vincitori dovranno cercare al più presto di ribaltare il fattore campo per non dare eccessiva fiducia agli avversari. La lancetta del pronostico pende leggermente dalla parte della Reyer ma si preannuncia in ogni caso una serie molto equilibrata e spettacolare. La parola passa al campo.