Venerdì 14 Giugno 2024

Eurolega, la Virtus piega il Baskonia e tiene viva la corsa playoff

Importante successo dei bianconeri che in casa battono i baschi 88-83

Marco Belinelli

Marco Belinelli

Bologna - La Virtus Segafredo Bologna rialza la testa dopo il ko in finale di coppa Italia e batte 88-83 il Baskonia cogliendo un successo che tiene viva la corsa per un posto ai playoff di Eurolega. Una vittoria arrivata al termine di un match giocato ad altissima intensità e ottenuta grazie alla capacità di non mollare mai la presa e a una buona prova corale: a spiccare nel collettivo bianconero sono stati Marco Belinelli, che con 15 punti (5/10 da tre per lui) conferma di essere in un ottimo momento di forma, Milos Teodosic, decisivo nel finale e autore di 17 punti conditi da 7 assist, ma anche Awudu Abass, al suo esordio stagionale in eurolega e protagonista di una prestazione estremamente solida in entrambe le metà del campo: il numero 55 dei felsinei ha infatti chiuso con un bottino di 10 punti con 4/4 dal campo e in difesa è riuscito a limitare con grande efficacia un cliente scomodo come Marcus Howard.

La gara

La Virtus parte in quarta (8-0) ma poi, complice anche un blackout all’impianto elettrico che costringe a uno stop di alcuni minuti, si pianta nelle sabbie mobili, perde 7 palloni in un amen e presta il fianco alla veemente replica del Baskonia: trascinati dall’ex cremona Hommes e da Gedraitis (25 punti totali, di cui 10 nei primi 10’ di gara), i baschi piazzano infatti un parziale di 5-19 per il 13-19 esterno. La tripla di Belinelli in chiusura di quarto stoppa l’emorragia e riaccende la Segafredo che, nella seconda frazione, si affida all’esterno di San Giovanni in Persiceto, caldissimo dall’arco (4/6 da tre iniziale) e ad Iffe Lundberg per colmare il gap e mettere la freccia del sorpasso (44-41 all’intervallo lungo). Dopo la pausa di metà gara, i ritmi si alzano vertiginosamente e gli attacchi hanno la meglio sulle difese: la Virtus prova ad approfittarne cavalcando un Jaiteh molto positivo sul fronte offensivo e si porta sul +8 (56-48). Dall’altra parte il Baskonia riesce però a reggere l’urto e, con i primi lampi dall’arco di Howard, impatta a quota 58. Il finale di quarto è di marca bianconera: cinque punti consecutivi di Shengelia valgono infatti il 68-62 a 10’ dalla fine. L’inseguimento dei baschi, aggrappati a Gedraitis, prosegue anche nella quarta frazione, ma nel finale ci pensa Teodosic a suon di triple e canestri ad allontanare definitivamente gli avversari e a spingere la Virtus verso una preziosa vittoria.