Venerdì 21 Giugno 2024
MATTEO AIROLDI
Basket

Basket, Serie A: Milano e Bologna corrono. Napoli ferma Tortona, "Settebello" di Venezia

I risultati del 28° turno

Shengelia matattore del match tra Virtus Bologna e Sassari

Shengelia matattore del match tra Virtus Bologna e Sassari

Bologna, 23 aprile 2023 – Continua la corsa in vetta alla classifica della Serie A di basket della Virtus Segafredo Bologna che ha colto il terzo successo di fila battendo 86-69 la Dinamo Sassari: in grande spolvero tra i bianconeri – costretti in extremis a rinunciare a Milos Teodosic, messo ko da un problema di natura muscolare – Toko Shengelia (18 punti e 7 rimbalzi) e Jordan Mickey (14 punti e 8 rimbalzi). La compagine bolognese è partita forte, concedendo solo 12 punti nei primi 10’ ai sardi (22-12), i quali però nel secondo quarto hanno cambiato passo grazie ad Eimantas Bendzius (migliore dei suoi con 19 punti) e sono rientrati negli spogliatoi a +1 (38-39). Un vantaggio illusorio, perché sul finire di terzo quarto è arrivato il nuovo cambio di passo della Virtus: un break di 18-0 che ha definitivamente indirizzato le sorti della gara. La Segafredo resta però braccata dall’EA7 Emporio Armani Milano che ha sconfitto 92-78 la Nutribullet Treviso e ha inanellato la quarta vittoria di fila: un successo arrivato in rimonta: nel corso del primo tempo, dominato dalle giocate di Ike Iroegbu (22 punti), i biancorossi hanno infatti toccato le 11 lunghezze di svantaggio (18-29). L’Olimpia ha però avuto il merito di non mollare la presa e, sospinta dall’accoppiata formata da Johannes Voigtmann (migliore dei suoi con 21 punti e 7 rimbalzi) e Shavon Shields, ha ribaltato la situazione pareggiando i conti all’intervallo lungo (33-33). Dopo la pausa di metà gara è poi arrivata un’altra poderosa spallata (un parziale di 27-18 che ha definitivamente consegnato ai biancorossi l’inerzia del match. Fa rumore, dietro a felsinei e meneghini, la caduta della Bertram Tortona, battuta 82-69 dalla GeVi Napoli che mette così in cascina due punti fondamentali in chiave salvezza. I partenopei, sospinti dai 21 punti di David Michineau e dai 18 a testa per Elijah Stewart e Jacorey Williams, hanno saputo fare la differenza nei due quarti centrali di gara, nei quali hanno concesso solo 29 punti ai piemontesi, a cui non sono bastati i 21 punti del solito Semaj Christon.

Gli altri risultati

La formazione più in forma del campionato è però senza ombra di dubbio l’Umana Reyer Venezia: gli orogranata hanno infatti conquistato il settimo sigillo consecutivo sconfiggendo 92-81 il fanalino di coda Openjobmetis Varese (i lombardi hanno presentato ricorso dopo aver ricevuto 16 punti di penalizzazione e in settimana potrebbero arrivare novità sul fronte). Il successo dei lagunari è stato costruito attorno alle grandi prove di Amedeo Tessitori (20 punti e 7 rimbalzi) e Jordan Parks (23 punti e 5 rimbalzi). Gli uomini di Spahjia sono rimasti in testa di fatto per tutto l’arco dei 40’ e hanno allungato in maniera decisiva nella quarta frazione, quando è arrivato un parziale di 14-0. In chiave salvezza è a dir poco pesante anche la vittoria della Givova Scafati che ha piegato 86-78 la Tezenis Verona nel segno di Stan Okoye (21 punti) uno scatenato David Logan: l’ex Sassari ha infatti chiuso con un bottino di 31 punti, figlio di un 11/14 al tiro e di un clamoroso 9/12 da oltre l’arco dei tre punti. Sempre in zona salvezza è arrivata la battuta d’arresto della Unahotels Reggio Emilia, sconfitta 74-69 dalla Germani Brescia: protagonista assoluto è stato l’ex di serata Amedeo Della Valle, autore di 23 punti. In zona playoff è invece arrivato lo squillo della Dolomiti Energia Trento che ha sbancato Brindisi 86-73, agganciando la Happy Casa a quota 28 punti grazie all’accoppiata formata da Diego Flaccadori (14 punti) e Darion Atkins (16). Vani, invece, i 31 prodotti da Ky Bowman sul fronte salentino. Infine, dopo cinque sconfitte, è tornata a sorridere la Carpegna Prosciutto Pesaro che si è imposta per 94-83 sulla Pallacanestro Trieste: i marchigiani, oggi aiutati dalle prove di sostanza di Davide Moretti (20 punti) e Dejan Kravic (17 punti e 6 rimbalzi), hanno allungato le mani sulla vittoria nei 10’ conclusivi piazzando un break di 30-20.