Marc Marquez  (Ansa)
Marc Marquez (Ansa)

Le Mans, 17 maggio 2019 - Marc Marquez conquista la pole position della MotoGp in Francia. Il campione spagnolo della Honda è stato il più veloce nelle qualifiche con il tempo di 1'40"952. In prima fila, accanto allo spagnolo, ci saranno le Ducati di Danilo Petrucci (+ 0"360), Jack Miller (+ 0"414). Seconda fila tutta italiana con Andrea Dovizioso quarto (+ 0"600), Valentino Rossi quinto (+ 0"703) e Franco Morbidelli sesto. Marquez coglie la 55esima pole in carriera, proprio come Valentino Rossi.

Questa la griglia di partenza:

1a fila 1. Marc Marquez (Esp) Honda 1'40"952 alla media di 149,2 Km/h 2. Danilo Petrucci (Ita) Ducati 1'41"312 3. Jack Miller (Aus) Ducati 1'41"366.  

2a fila 4. Andrea Dovizioso (Ita) Ducati 1'41"552 5. Valentino Rossi (ITa) Yamaha 1'41"655 6. Franco Morbidelli (Ita) Yamaha 1'41"682.  

3a fila 7. Takaaki Nakagami (Jpn) Honda 1'42"059 8. Jorge Lorenzo (Esp) Honda 1'42"067 9. Aleix Espargaro (Esp) Aprilia 1'42"450.  

4a fila 10. Fabio Quartararo (Fra) Yamaha 1'42"509 11. Maverick Viñales (Esp) Yamaha 1'42"555 12. Pol Espargaro (Esp) Ktm 1'31"923. 

5a fila 13 Francesco Bagnaia (ita) 1'39"982; 14 Johann Zarco (Fra) 1'40"029; 15 Cal Crutchlow (Ing) 1'40"114.

6a fila 16 Miguel Oliveira (Por) 1'40"385; 17 Karel Abraham (Rce) 1'40"482; 18 Joan Mir (Spa) 1'40"606.

7a fila 19 Alex Rins (Spa) 1'40"706; 20 Tito Rabat (Spa) 1'41"351; 21 Hafizh Syahrin (Mal) 1'41"717; 22 Andrea Iannone (Aprilia) 1'41.786.  

Calendario gare. Date e orari di tutti i Gran Premi

La classifica piloti e costruttori

I PROTAGONISTI

MARQUEZ - "Oggi era un giorno difficile, con questa pioggia. Era una lotteria. Abbiamo fatto una bella scelta con le gomme, mettendo quelle da bagnato che era più sicuro. Sono contento per questa pole". Questo il commento di Marc Marquez dopo la conquista della sua terza pole stagionale con la sua Honda.

PETRUCCI - "Abbiamo fatto una buona strategia con la squadra, siamo usciti subito ed è andata bene visto che poi le condizioni sono peggiorate". Danilo Petrucci è secondo, il pilota Ducati arriva così alla sua ottava prima fila in MotoGp. "C'era da stare in piedi, abbiamo fatto una buona qualifica e domani speriamo in una bella gara", conclude il 28enne di Terni. 

MILLER - Jack Miller terzo meritatamente, dopo essere caduto nelle qualifche, essersi rialzato e aver conquistato la prima fila con la sua Ducati, nonostante la sfortuna. "Oggi ho chiuso terzo, non mi piacciono queste condizioni, ma sapevo che all'inizio era un buon momento. Dovevo sfruttare al massimo il primo giro e sono riuscito a farlo". 

ROSSI - L'esperienza, e la sua abilità nella guida, hanno consentito a Valentino Rossi di gestire bene le qualifiche, anche se la sua Yamaha sembra avere qualcosa in meno delle moto in prima fila. "Era molto importante passare la Q1, perchè non ce la meritavamo. Con le rain avero girato abbastanza bene ma poi più forte non si poteva andare ed allora, visto che non aveva piovuto tanto, abbiamo voluto rischiare e mettere le slick, tanto la moto era pronta e me la sono sentita. Sono andato forte in quei 6-7 minuti che piovegginava e ho fatto dei giri buoni. E' stato un rischio che ha pagato". Quando la magia non è più stata possibile per la troppa pioggia, ci ha pensato il tocco saggio del Dottore: "Ci abbiamo provato anche nelle Q2 ma c'era già quel poco d'acqua in più. Però sono riuscito a fare il quinto tempo e la seconda fila va benissimo", spiega il pesarese ai microfoni di Sky. "Sul bagnato non sono messo male, abbiamo un buon passo. Sull'asciutto abbiamo fatto delle modifiche, ma non siamo riuscite a provarle. Vediamo". 

Rivivi la diretta delle qualifiche e delle libere

Jack Miller soccorre i colleghi

 I marshall di Le Mans aiutano Marquez. Durante le prime libere un commissario di pista 58enne, Jean-Paul Pleé, è morto colpito da infarto. 

Qualifiche: momenti clou e tweet

Marc Marquez in pole position. In prima fila anche le Ducati di Danilo Petrucci, Jack Miller. Quarta quella di Andrea Dovizioso, e quinto Valentino Rossi, su Yamaha. 

Rossi risale col quinto tempo. Il miglior tempo resta quello di Marquez (1'40"952), bandiera a scacchi.

Giù anche Miller e Nakagami. 

Torna a piovere con una certa intensità. Cade Pol Espargaro.

Giro lanciato di Rossi. Nono. Poi torna ai box per cambiare le gomme.

Marquez subito il più veloce (1'40"952), poi cade. Lo spagnolo si appoggia su un fianco scivolando in curva. Petrucci secondo tempo.

Via alla Q2. 

Rossi ci riprova nel Q2, la sua Yamaha pronta con le gomme da asciutto.

Fine Q1. Primo Rossi (1'37"667), secondo Morbidelli (1'39"262): passano in Q2. Restano fuori Bagnaia, Zarco, Crutchlow e Rins.

Rossi rientra ai box. Morbidelli è secondo con 1'39"262.

Anche altri piloti imitano Rossi, primo è Rins. Vale comunque qualche rischio lo prende, la Yamaha slitta in alcuni punti.

La scelta sembra ripagare il Dottore, primo con 1'37"667.

Rossi entra con le gomme slick, è l'unico per le qualifiche. La pista è ancora molto bagnata. 

Piloti in pista per le qualifiche.

Quarta sessione libere: Mark Marquez il più veloce. Il campione spagnolo della Honda ha girato in 1'39"777. Danilo Petrucci secondo a 0"305, Maverick Vinales terzo a 0"310. Quarto Franco Morbidelli, con un ritardo di 0"518, decimo Valentino Rossi (+ 1"453). 

Le prove libere 3

E' di Maverick Vinales su Yamaha il miglior tempo delle terze prove libere. Il pilota spagnolo ha chiuso con il tempo di 1'42"498 precedendo il campione del mondo Marc Marquez su Honda con il tempo di 1'42"678 e Jack Miller su Pramac Racing Ducati in 1'42"951. Decimo tempo per la Yamaha di Valentino Rossi in 1'43"857.

Le prove libere del venerdì

di Marco Galvani

Maverick Vinales ha dettato il passo nel venerdì di Le Mans con la M1 ufficiale davanti alla Honda di Marquez e al padrone di casa Quartararo in sella alla Yamaha Petronas. Si rivede Lorenzo che mette a referto il 4° miglior crono di giornata davanti alle Ducati di Dovizioso e Petrucci. Buio pesto per Valentino Rossi, lontano quasi 9 decimi dal compagno di squadra e dietro pure a Morbidelli (11° con Yamaha Petronas) e a 'Pecco' Bagnaia (13° su Ducati Pramac). Rossi è solo 14°, unico top rider fuori dalla top 10, e con il meteo che per oggi prevede pioggia rischia di non riuscire a migliorare il tempo e di dover passare dalla Q1 come a Jerez. Iannone stringe i denti e torna sull’Aprilia dopo l’infortunio in Spagna, ma il dolore al piede lo relega al 19° posto.

 

POLE MOTO 2 - In Moto 2 è Jorge Navarro a conquistare la pole position. Lo spagnolo ferma il cronometro a 1'49"055, precedendo lo svizzero Tom Luthi di 0"078 millesimi. Terzo l'altro iberico Alex Marquez, a + 0"530. Quarto l'italiano Mattia Pasini, a + 0"851. Sesto Locatelli a + 1"260, settimo Baldassarri a 1"671. 

Questa la griglia di partenza classe Moto 2:

1a fila 1. Jorge Navarro (Esp) Speed Up 1'49"055 alla media di 138,1 Km/h 2. Thomas Luthi (Sui) Kalex 1'49"133 3. Alex Marquez (Esp) Kalex 1'49"585 
2a fila 4. Mattia Pasini (Ita) Kalex 1'49"906 5. Xavi Vierge (Esp) Kalex 1'50"232 6. Andrea Locatelli (Ita) Kalex 1'50"315 
3a fila 7. Lorenzo Baldassarri (Ita) Kalex 1'50"726 8. Brad Binder (Rsa) Ktm 1'50"927 9. Lukas Tulovic (Ger) Ktm 1'51"042 
4a fila 10. Marcel Schrotter (Ger) Kalex 1'51"074 11. Jake Dixon (Gbr) Ktm 1'51"082 12. Remy Gardner (Aus) Kalex 1'51"137.
 

POLE MOTO 3 - John McPhee su Honda (Petronas Sprinta Racing) è il più veloce nelle qualifiche della Moto 3. Il pilota britannico si è assicurato la pole position grazie al tempo di 1'42"277. Secondo l'italiano Tony Arbolino (VNE Snipers) sempre su Honda, in ritardo di 0"190. Terzo il giapponese Ai Ogura (Honda Team Asia) a 0"238. Settimo Niccolò Antonelli a  + 0"674 su una Honda del team SIC58 Squadra Corse.  

Questa la griglia di partenza classe Moto 3:

1a fila 1. John Mcphee (Gbr) Honda 1'42"277 (media 147,3 Km/h) 2. Tony Arbolino (Ita) Honda 1'42"467 3. Ai Ogura (Jpn) Honda 1'42"515  
2a fila 4. Tatsuki Suzuki (Jpn) Honda 1'42"567 5. Gabriel Rodrigo (Arg) Honda 1'42"743 6. Marcos Ramirez (Esp) Honda 1'42"892  
3a fila 7. Niccolò Antonelli (Ita) Honda 1'42"951 8. Raul Fernandez (Esp) Ktm 1'42"961 9. Kaito Toba (Jpn) Honda 1'42"969  
4a fila 10. Sergio Garcia (Esp) Honda 1'42"988 11. Andrea Migno (Ita) Ktm 1'43"019 12. Makar Yurchenko (Kaz) Ktm 1'43"107.