Maverick Vinales  (Ansa)
Maverick Vinales (Ansa)

Le Mans, 17 maggio 2019 - Il Motogp sbarca in Francia e oggi rombano i motori per le prove libere per il  quinto appuntamento della stagione sul circuito di Le Mans, dove domenica si correrà il gran premio di Francia di motogp. Dopo il miglior tempo di Quartararo nelle prime libere, è Maverick Vinales il più veloce nella seconda sessione. Il pilota Yamaha ha fatto segnare il tempo di 1'31"428. Dietro c'è il leader del mondiale Marc Marquez (+0"190) e il francese Fabio Quartararo (+0"285). Bene anche Jorge Lorenzo (+0''288), che si piazza quarto davanti alle due Ducati di Andrea Dovizioso (0"308) e Danilo Petrucci (0"471), protagonista di una brutta caduta all'inizio delle FP2. Franco Morbidelli è decimo (+0''811), e peggiora Valentino Rossi, solo tredicesimo (+0''892). 

Questi i migliori tempi al termine delle prove libere del venerdì:

1. Maverick Viñales (Esp) Yamaha 1'31"428 alla media di 164,7 Km/h 
2. Marc Marquez (Esp) Honda 1'31"618 
3. Fabio Quartararo (Fra) Yamaha 1'31"713 
4. Jorge Lorenzo (Esp) Honda 1'31"716 
5. Andrea Dovizioso (Ita) Ducati 1'31"736 
6. Danilo Petrucci (Ita) Ducati 1'31"899 
7. Pol Espargaro (Esp) Ktm 1'31"923 
8. Aleix Espargaro (Esp) Aprilia 1'32"132 
9. Takaaki Nakagami (Jpn) Honda 1'32"203 
10. Jack Miller (Aus) Ducati 1'32"238.

PRIME LIBERE - Nelle prime libere il francese della Yamaha aveva chiuso in testa con il tempo di 1.31.986, davanti alle due Ducati ufficiali di Andrea Dovizioso a +0"127 e Danilo Petrucci a +0"207. Il campione del mondo Marc Marquez in sella alla Honda è stato quinto (+247 millesimi), preceduto da Maverick Vinales su Yamaha (+217). Male fin da subito Valentino Rossi, che in sella alla Yamaha non è andato oltre il decimo tempo (+774), a causa della rottura della catena. Problemi anche per lo spagnolo Jorge Lorenzo, che è caduto alla curva 8, ma senza riportare danni. Poi 12esimo Morbidelli e 13esimo Bagnaia.

Rivivi le libere

Calendario gare. Date e orari di tutti i Gran Premi

La classifica completa

LA SFIDA DELLA VIGILIA - Il campione del mondo Marc Marquez si presenta a Le Mans con tutta l'intenzione di replicare il successo 2018 del Gran Premio d'oltralpe: e fare bottino pieno, dopo il trionfo di Jerez, significherebbe scavare un primo solco con gli inseguitori. 

Lo spagnolo della Honda spiega: "Anche i test hanno dimostrato che siamo competitivi. La strada è quella giusta". Ma allo stesso tempo ha avvertito che in Francia "si riparte da zero. E' una pista 'stop and go', con curve lente e ripartenze veloci. Serviranno la mentalità giusta e ottimismo. Vediamo nel weekend a che livello saremo noi, a che livello saranno gli avversari per cercare il modo per lottare per il podio domenica. Siamo ottimisti".

Da parte sua Andrea Dovizioso spiega: "La mia situazione nel Mondiale è buona e totalmente aperta, quest'anno ci sono più piloti a lottare, anche se siamo all'inizio della stagione. Sono contento di essere tra di loro. Le Mans è sempre stata una pista positiva per me, mi aspetto di essere più veloce rispetto a Jerez". E sottolinea: "Ma gli avversari e la velocità in questa stagione sono diversi, nelle libere ci saranno più piloti al vertice e sarà importante essere li. Poi a Le Mans c'è sempre l'incognita meteo, tutto può accadere, dovremo farci trovare pronti per poter lottare per il podio e magari tornare alla vittoria".