Luca Cianchetti
Luca Cianchetti

Al Golf Club Parco de’ Medici, nella Città Eterna, è tutto pronto per il Roma Alps Letas Open (15-18 luglio). Per la prima volta l’Italian Pro Tour sarà protagonista con un torneo misto che vedrà in campo 156 concorrenti (di cui 42 donne) che si contenderanno un unico montepremi e un unico trofeo. Ad anticipare la competizione è stata la Pro-Am vinta, con un totale di “-40”, dal team guidato dal professionista portoghese Vitor Lodot Lopes, affiancato dai dilettanti Berardo Grego, Tommaso Nenni e Claudio Ciogli. 

Quinto appuntamento (di otto) stagionale del circuito di gare nazionali e internazionali della FIG, il Roma Alps Letas Open è inserito anche nel calendario del LET Access (il secondo circuito europeo femminile) e dell’Alps Tour (il terzo circuito continentale maschile). E vedrà in campo tanti big di questi due tour. Da Jacopo Vecchi Fossa a Nina Pegova, da Angel Hidalgo Portillo a Lily May Humpreys (seconda nella Pro-Am), da Stefano Mazzoli a Sara Kouskova, da Luca Cianchetti a Marine Griffaut. 

La Pro-Am al team guidato in campo dal portoghese Vitor Londot Lopes – La Pro-Am (che s’è giocata con formula “Tour Scramble & Use Your Pro”) ha preceduto lo show del Roma Alps Letas Open. Diciassette i team in campo per l’occasione e a imporsi, per l’appunto, è stata (con “-40”) la squadra capitanata da Vitor Londot Lopes. Secondo posto con “-36” per il team guidato dalla proette inglese Lily May Humphreys con Francesco Testi, Raffaele Lauri e Seedon Kanyarat. Mentre in 3/a posizione con “-35” s’è piazzato quello coordinato dalla proette francese Lucie Andre con Massimo Vitelli, Claudio Cannavicci e Pierre Sled. Quarto posto (“-35”) per il pro Luca Cianchetti affiancato da Simone Paolo Di Paola, Stefano Di Paola e Cecilia Mauro, quinto con “-34” per la russa Nina Pegova con Maurizio Mazzotta, Angelo Briziarelli e Luciano Antonelli. 

Formula e montepremi - Il Roma Alps Letas Open si giocherà sulla distanza di 54 buche con taglio dopo 36 che lascerà in gara i primi 45 classificati (e i pari merito al 45° posto). Il torneo metterà in palio un montepremi complessivo di 45.000 euro (con prima moneta di 7.200 euro). 

Il percorso – Realizzato nel 1990, il Golf Club Parco De’ Medici ha già ospitato manifestazioni internazionali di prestigio come, tra le altre, l’Open d’Italia femminile (con tre edizioni consecutive tra il 2005 e il 2007), il Campionato Mondiale per Golfisti non vedenti nel 2018 e la Qualifying School dell’Alps Tour nel 2020. Presenta un’ area di 27 buche divise in tre percorsi: il Bianco, il Blu ed il Rosso protette da bunker tecnici e difficoltosi ostacoli d’acqua che richiedono concentrazione rendendo ancora più stimolante il gioco.

Gli Sponsor – L’Italian Pro Tour ha il supporto di DS Automobiles (Main Sponsor); Fideuram (Official Bank); Kappa ed Eureco (Official Supplier); Corriere dello Sport, Tuttosport, Il Giornale (Media Partner. Official advisor: Infront.

Social Partner – Il circuito sostiene Sport Senza Frontiere Onlus che da anni porta avanti un progetto di inclusione sociale attraverso il golf.