Sam Bennett
Sam Bennett

Patrick Lefevere non ha preso bene il ritorno di Sam Bennett alla Bora. Il velocista irlandese della Deceuninck, maglia verde al Tour de France 2020, farà ritorno alla sua vecchia squadra, quella che aveva lasciato due anni fa dopo essere stato escluso dai grandi giri in favore di Pascal Ackermann. Bene, il suo ritorno alla Bora, in sostituzione di Peter Sagan, è stato commentato molto duramente dal capo della Deceuninck Patrick Lefevere, che lo ha paragonato al ritorno a casa di una donna dopo un abuso.

Bennett è debole mentalmente

Lefevere ha di fatto attaccato la debolezza mentale di Sam Bennett, addirittura da mettere in discussione l’infortunio al ginocchio che lo ha escluso dall’ultimo Tour de France. Ma l’affondo più duro Lefevere lo ha riservato alla decisione di Bennett di tornare alla Bora: “La sua è debolezza mentale – si legge su Cyclingnews - Lasciare la Bora e lamentarsi con tutti di come è stato 'bullizzato', quasi al verde e depresso, solo per tornare quattordici mesi dopo…È lo stesso come una donna che torna ancora a casa dopo gli abusi domestici".

Leggi anche - Ciclismo, Viviani tra Eolo e Deceuninck