Alessandro Talotti a Firenze
Alessandro Talotti a Firenze

Roma, 16 maggio 2021- Alessandro Talotti non ce l’ha fatta: l’ex atleta italiano di salto è morto a Udine a 40 anni nella notte tra sabato e domenica a causa di un tumore con il quale lottava da tempo.

Una grande carriera

Talotti è stato uno dei migliori saltatori in alto d’Italia, con un primato personale di 2 metri e 32: tanti titoli vinti in patria, partecipazioni a Europei (con il quarto posto conquistato nel 2002) e Mondiali e poi le due apparizioni alle Olimpiadi di Atene 2004 e Pechino 2008. Una carriera ricca di soddisfazioni cominciata e conclusa a Udine, dove dopo essersi ritirato si era laureato come fisioterapista. Nel corso dei mesi aveva condiviso la malattia con i suoi tanti tifosi attraverso i social. “Non ho mai mollato- ha raccontato qualche tempo fa al Corriere della Sera- “Ho superato anche gli incubi prima di entrare in sala terapie, uguali a quelli irrazionali che ti vengono di fronte a un’asticella troppo alta e ti paralizzano”.

Il saluto della moglie

Dopo il ritiro dalla scena sportiva azzurra Talotti era ritornato a Udine assieme alla compagna Silvia Stibilj, campionessa di pattinaggio artistico. Dal loro amore nello scorso autunno è nato il piccolo Elio. Pochi giorni fa i due si sono sposati e oggi la moglie ha deciso di ricordarlo sui social con una foto in bianco e nero: “Buonanotte Angelo mio! Grazie per tutte le cose spettacolari che abbiamo vissuto assieme”.

Leggi anche - Giro d'Italia 2021, tappa 8: classifica e risultati