La volata della Liegi 2020
La volata della Liegi 2020

Bologna, 15 febbraio 2021 – Subito pimpante e veloce Julien Alaphilippe. Il campione del mondo ha programmato la sua stagione su due picchi di forma, uno per le Classiche monumento, l’altro per Tour e Olimpiadi. L’avvicinamento alla primavera soddisfa il campione del mondo che ha chiuso al secondo posto il Tour de la Provence alle spalle di Sosa e davanti a Bernal, soprattutto con una buona tappa sul Ventoux.

Il programma di Alaphilippe verso le corse di un giorno passerà dalla Het Nieuwsblad, dalle Strade Bianche e poi dalla Tirreno Adriatico, prima di cominciare con i veri e propri obiettivi che saranno la Sanremo, il Fiandre, perso l’anno scorso per una caduta quando era in fuga con Van der Poel e Van Aert, e poi la Liegi, gettata al vento con una volata a braccia alzate troppo presto e relativo sorpasso sul traguardo da parte di Roglic: “Sono soddisfatto della mia forma – le parole di Alaphilippe riportate da Cyclingnews – Ci siamo divertiti al Tour de la Provence e ora ho un grande programma fino alla Liegi, ci sono gare che mi piacciono e darò il massimo”.

Leggi anche - Giro d'Italia 2021: ecco le wild card