Lunedì 20 Maggio 2024
ALBERTO BIONDI
Vinitaly

Turismo del vino in crescita in Italia: i dati

Nel corso dell’edizione 2024 del Vinitaly è stato presentato l’Osservatorio nazionale del Turismo del Vino, basato su un’immagine effettuata su 261 cantine dislocate in tutta Italia

Valore dell'enoturismo italiano in crescita del 16% rispetto al 2023

Valore dell'enoturismo italiano in crescita del 16% rispetto al 2023

Verona, 15 aprile 2024 – Continua a crescere il valore dell'enoturismo in Italia: oggi vale 2,9 miliardi di euro, contro i 2,5 del 2023 (+16%). La spesa media del turista del vino arriva fino a 400 euro, di cui 89 euro per l'acquisto del vino e 46 euro per la vendemmia turistica. Proprio la vendemmia turistica regolamentata può dare un ulteriore impulso all'enoturismo, insieme ai servizi e alle esperienze offerte dalle cantine. Nota dolente, il reperimento del personale (per il 76% delle aziende italiane, con una particolare difficoltà per le cantine del Nord-Est per l'83%) e una maggiore richiesta di formazione auspicata dal 79% delle cantine.

L’indagine

Questo è quanto emerge dall'Osservatorio nazionale del Turismo del Vino 2024, giunto alla ventesima edizione, curato da Nomisma Wine Monitor, presentato al Vinitaly, nel padiglione Regione Sardegna, da Associazione Nazionale Città del Vino. Un'indagine effettuata su 261 cantine dislocate in tutta Italia, nei comuni associati a Città del Vino, che ha coinvolto anche gli stakeholder istituzionali in tutta Italia.

Esperienze per l’enoturista 

Ma il boom dell'enoturismo è dovuto anche all'incremento ed evoluzione delle offerte delle cantine: dalle aree verdi per il relax passando per l’animazione per bambini e per la ristorazione. Sono cresciute le esperienze per l'enoturista: si organizzano pranzi e cene in vigna, visite guidate della cantina con degustazione, degustazioni tematiche ed esperienze didattiche in vigna.

"Progetti innovativi e sostenibili”

''L'innovazione del turismo del vino - sottolinea il presidente di Città del Vino, Angelo Radica - è l'obiettivo dell'Osservatorio 2024 che si conferma uno strumento fondamentale per tutti i territori enologico e per chi li amministra. Misurare e raccontare il valore delle Città del Vino con dati oggettivi; ma anche raccontare il valore dei territori delle Città del Vino grazie all'individuazione di progetti innovativi attivati dalle amministrazioni sul territorio. L'Osservatorio racconta l'enoturismo grazie ad una survey sulle cantine e progetti innovativi e sostenibili e nuove esperienze, come ad esempio la vendemmia turistica''.