Giovedì 11 Aprile 2024

Nuovi edifici a emissioni zero Parte la rivoluzione sostenibile

Futuro / Questi immobili altamente performanti riducono quasi al minimo il fabbisogno energetico

Un edificio a zero emissioni deve essere progettato secondo i criteri sostenibili

Green city concept

Gli edifici a emissioni zero sono edifici a elevate prestazioni che riducono al minimo il fabbisogno energetico dell'immobile e delle sue unità abitative. Si tratta di edifici che garantiscono un deciso contenimento dei consumi energetici e quindi un ridotto impatto ambientale, in linea con lo sviluppo sostenibile indicato nell'Agenda 2030 dell'Onu e con le nuove normative europee sull'efficientamento energetico degli immobili. Per essere considerato a emissioni zero un edificio deve avere degli elementi fondamentali. Prima di tutto deve essere progettato secondo i criteri dell'architettura sostenibile e bioclimatica ed essere costruito secondo le regole di bioedilizia ovvero con materiali isolanti e basso impatto ambientale, essere dotato di impianti a elevata efficienza ed essere alimentato da fonti energetiche rinnovabili. Costruire un nuovo edificio in ottica di emissioni zero è molto più semplice di quanto si possa pensare. Infatti, nel corso degli ultimi anni la sensibilità al tema energetico e lo sviluppo tecnologico hanno fatto passi in avanti molto importanti. Costruendo da zero, l’intera progettazione dell’edificio deve essere sviluppata con l’obiettivo di ridurre al massimo il fabbisogno energetico dello stesso, proprio per evitare che il consumo di energia comporti emissioni di CO2. Questo significa ricorrere alle soluzioni già in uso che partono da una progettazione sostenibile e basata sui principi della bioclimatica per sfruttare al massimo le risorse naturali e i sistemi passivi per il comfort interno. Solo poi, si realizza un progetto impiantistico che permetta di rispondere al fabbisogno energetico che rimane. Tutto ciò significa corretto orientamento, studio delle aperture, sistemi di ombreggiamento, sistemi solari passivi, ventilazione naturale, strutture ben isolate e materiali performanti. Nodale la scelta degli impianti: va ricordato che l’obiettivo non è semplicemente consumare poca energia, ma evitare di emettere CO2. Come ristrutturare invece? Trasformare un edificio esistente in uno a emissioni zero significa analizzare in modo dettagliato i consumi e le caratteristiche delle strutture esistenti. Prima di avviare qualsiasi tipo di progetto è essenziale conoscere nei minimi dettagli tutti i componenti su cui si agisce. Un discorso che viene meno solo nei casi di demolizione e ricostruzione, in quanto si ricorre allo stesso approccio applicabile con un nuovo edificio, eventualmente con vincoli maggiori in termini di forme e volumi.