Sabato 25 Maggio 2024

La scuola, promotrice di cultura e sinergie per una società più giusta

Istruzione / Sostenibilità, protezione dell’ambiente e benessere umano, la generazione del presente guarda già a quello che succederà in futuro

L'istituzione scolastica risulta fondamentale per sensibilizzare

L'istituzione scolastica risulta fondamentale per sensibilizzare

Tra tutti la scuola si candida a essere il luogo più adatto per attivare progetti educativi sull’ambiente, la sostenibilità, il patrimonio culturale e la cittadinanza globale: un luogo di elezione dove imparare l’importanza del rispetto del pianeta e delle sue risorse, dove l’educazione alla consapevolezza del nostro presente costituirà un lascito per le future generazioni. Quello che gli studenti (e con essi la scuola) sono chiamati a fare è un percorso di esplorazione non solo culturale ma anche emotiva, acquisendo rispetto verso temi come la sostenibilità o l’educazione ambientale per la cura di quella che troppo spesso ci si dimentica essere una, o meglio, la casa comune. È, quindi, proprio attraverso temi che vanno dall’educazione ambientale alla sostenibilità, dal patrimonio culturale alla cittadinanza globale, che è possibile stimolare, soprattutto nelle giovani generazioni, la certezza di sentirsi parte integrante e attiva di una comunità globale. Per questo è diventato sempre più importante e, col tempo, impellente, che si sviluppi nella collettività un’adeguata sensibilità, ad esempio, a temi legati a corretti stili di vita e alla lotta ai cambiamenti climatici, per costruire, entro l’anno 2030, società maggiormente inclusive, più giuste e pacifiche. L’estrema attualità di queste tematiche richiede però che vengano trattate in una prospettiva globale, scientificamente e internazionalmente condivisa: un approccio limitato e settoriale, che non tenga conto della ricchezza interculturale della nostra società, sarebbe oltre che inutile e dannoso, decisamente anacronistico. Ecco perché, soprattutto in ambito scolastico, si cerca di portare avanti una concreta riflessione collettiva e continuativa, proprio in un’ottica interdisciplinare e interculturale. La scuola ha visto in questi anni allargare la propria responsabilità educativa a nuovi ambiti trasversali: proprio l’autonomia scolastica ha posto le basi per un diverso modo di relazionarsi con il territorio e con le varie realtà istituzionali e professionali che vi operano. Promotrice di cultura e di relazioni, la scuola si fa carico di fornire non solo agli studenti, ma anche alle famiglie e alla collettività, gli strumenti necessari per comunicare e attuare un processo virtuoso, che conduca realmente verso un’umanità più fraterna e un futuro più consapevole.