Lunedì 22 Aprile 2024

Eliminare la plastica, un sogno possibile

Vademecum / Ridurre, Riusare, Riciclare: così si combatte il monouso

I Paesi dell’UE dovranno raccogliere  e riciclare il 77% di plastica entro il 2025

I Paesi dell’UE dovranno raccogliere e riciclare il 77% di plastica entro il 2025

La riduzione della plastica è finalmente entrata nell’agenda dei governi europei e, in qualche modo, anche nei nostri stili di vita. Ma se vogliamo davvero ridurre questo spreco, dobbiamo essere consapevoli di tre cose: primo, la plastica non scomparirà mai; secondo, la sua riduzione non può essere delegata a leggi e multe, tocca a noi rinunciare e sostituire la plastica; terzo, accanto all’eliminazione della plastica monouso bisogna spingere sul riciclo e quindi sul corretto smaltimento e sull’innovazione della plastica biodegradabile. Solamente il combinato disposto di questi tre fattori che potrà portarci fuori dalla prigione della plastica. Per ridurre in modo drastico i rifiuti di plastica, i Paesi dell’Unione Wuropea dovranno raccogliere e riciclare il 77% (entro il 2025) e il 90% (entro il 2029) delle bottiglie di plastica utilizzate , con un risparmio per i consumatori di circa 6,5 miliardi di euro. In media, ogni anno inquiniamo il mare con 10 milioni di tonnellate di plastica: è come se nel mondo venisse scaricato un camion carico di plastica ogni minuto. Il problema sarebbe però in gran parte risolto se riuscissimo a declinare le famose tre R: Ridurre, Riusare, Riciclare. Ma ciò presuppone ancora una volta il nostro contributo di persone responsabili: spetta a noi vincere questa sfida.