Venerdì 21 Giugno 2024

Eco.Ser. e la gestione dei rifiuti : "Noi al fianco delle imprese"

La realtà con sede a Villanova di Castenaso offre consulenza e servizi, dalla raccolta allo smaltimento "Partecipare alla rassegna di Rimini ci permette di capire in quale direzione sta andando il settore".

Eco.Ser. e la gestione dei rifiuti : "Noi al fianco delle imprese"

Eco.Ser. e la gestione dei rifiuti : "Noi al fianco delle imprese"

di Andrea G. Cammarata

La transizione ecologica compiuta attraverso i player del settore che facendo gruppo se ne prendono carico rafforzando responsabilmente il business. Lo sa bene Gilberto Gherardi, amministratore di Eco.Ser., azienda leader nel settore dei servizi per l’ambiente e della gestione rifiuti industriali operante fin dal 1995 sul territorio regionale. "Insieme ad altre 30 aziende facciamo parte del consorzio Astra di Faenza, l’adesione al consorzio è importante perché Astra funge da general contractor per partecipare e aggiudicarsi i bandi e in più, oltre ad offrire assistenza legale, ci dà la forza di intervenire quando da soli non riusciamo a prenderci carico di servizi più complessi richiesti dal cliente". Fiore all’occhiello dell’azienda di Villanova di Castenaso – spiega Gherardi – è la consulenza: "Non offriamo un mero servizio, ma anzi una consulenza vera in materia ambientale". Eco.Ser. si prende carico a tutto tondo della gestione dei rifiuti partendo dalla raccolta e il trasporto, il recupero, lo stoccaggio, lo smaltimento di ogni tipologia di rifiuti, pericolosi o meno. Fino ad arrivare alle opere di bonifica ambientale, sia dei siti contaminati che dei serbatoi e delle cisterne. C’è un occhio attento alla rimozione e gestione dell’amianto che, a sua volta, "rappresenta uno dei servizi più richiesti".

E c’è un mercato, come quello dell’automotive, in cui operano piccole e medie aziende metalmeccaniche del territorio, che trovano in Eco.Ser. un partner essenziale e capace di offrire "risposte a 360 gradi per le tipologie di rifiuti che producono come i solventi, la plastica e il vetro". "Costituiamo orgogliosamente il primo anello per le piccole e medie imprese che altrimenti non potrebbero permettersi servizi simili, da noi poi parte tutta la catena del riciclo dei materiali", aggiunge Gherardi. A ognuno il proprio compito: "Tutto dipende dal cliente. La parola ‘rifiuto’ andrebbe usata il meno possibile, e l’impresa deve educarsi e produrne il meno possibile e nel miglior modo". "Il cliente – continua – va accompagnato, sostenuto ed educato, e ciò è fondamentale poiché smaltire rifiuti riciclabili oggi ha un valore per la sostenibilità e per l’economia dell’azienda stessa". In ballo per Eco.Ser. c’è l’apertura prossima di un nuovo stabilimento sempre a Villanova di Castenaso "per essere più performanti – spiega – e incrementare il fatturato che adesso si aggira sugli 8,5 milioni di euro". Tanta però la burocrazia. Un valore, infine, la partecipazione di Eco.Ser. a Ecomondo. "Siamo nella stand insieme al consorzio Astra, la fiera è una vetrina importante ed è utile per capire dove stiamo andando nel settore e come ci stiamo andando".