Capodanno sulle piste di St. Moritz
Capodanno sulle piste di St. Moritz

Capodanno fuori dai confini nazionali, ma vicino all’Italia? Ecco cinque mete speciali, fuori dall’usuale ma molto adatte per programmi last minute perché, appunto, si raggiungono facilmente dal Bel Paese. 

 

St. Moritz è davvero vicina e ci si arriva dall’ Italia non solo in auto ma anche coi treni della Ferrovia retica (RhB) che sono pittoreschi e interessanti per i loro tunnel elicoidali e i viadotti vertiginosi. Chi sceglie la vicina Svizzera Engadina per fine anno, gode di tanti divertimenti nei comprensori di Corvatsch, Corviglia, Diavolezza e Muottas Muragl. E per il cenone di Capodanno, ristoranti di montagna aperti e location esclusive
La pista della Corvatsch Snow Night rimane aperta anche il 31 dicembre fino alle prime ore del mattino. Un’ottima offerta per aziende, associazioni e gruppi numerosi di persone è la VIP Snow Night, che permette di riservare la pista nelle serate dal sabato al giovedì per un uso privato, tranne la notte di San Silvestro. Tour guidati con le ciaspole a Muottas Muragl per andare alla scoperta della più bella montagna panoramica dell’Engadina di notte al chiaro di luna piena si tengono il 22 dicembre 2018 e il 19 gennaio 2019. Le escursioni durano circa un’ora e mezza, con l’attrezzatura a noleggio, tè caldo e una specialità grigionese al ristorante panoramico. Il 30 dicembre 2018 gli impianti di risalita del Corviglia si attivano ancora prima dell’alba per portare gli sciatori e non solo in cima al Piz Nair a 3056 metri di quota per assistere allo spettacolo del sole che sorge. Nel ristorante panoramico in vetta si gusta una ricca colazione a buffet e dalle 7.45 ci si può lanciare in pista oppure tornare a valle con la funivia. Si scia al chiaro di luna alla Diavolezza nelle notti di Glüna Plaina solo una volta al mese a partire dal nuovo anno, dalle 19:30 alle 23:15 nelle seguenti date: 19 gennaio, 17 febbraio, 19 marzo e 18 aprile. Tante le possibilità di prenotare il Cenone di Capodanno ad alta quota., e ci sono chalet, ristoranti e masi restaurati in alta montagna da riservare per feste private. Info: www.corvatsch.ch/it;
/www.diavolezza.ch/it
www.engadin.stmoritz.ch/montagne
Altra atmosfera ma sempre vicino all’ Italia. Infatti a Lubiana, a circa 100 km. da Trieste, si può arrivare non solo in aereo o in auto ma anche in treno e in bus. La piccola deliziosa capitale della Slovenia quest'anno dal 30 novembre al 2 gennaio vede il suo centro storico vestito di un’atmosfera magica, e diventa fulcro della vita sociale della città, grazie alle luminarie artistiche ed agli ormai noti mercatini di Natale. Le piazze vicine ospitano, inoltre, un vasto programma di concerti musicali gratuiti e altri eventi per adulti e bambini. I festeggiamenti culminano nella notte di Capodanno quando, dopo i concerti nelle principali piazze, a mezzanotte il cielo della capitale s’illumina di spettacolari fuochi d’artificio lanciati dal castello di Lubiana. Info: www.slovenia.info.
Sempre vicino all’ Italia, il Belgio si conferma una meta giovane e “festaiola” soprattutto in periodo di feste. Infatti grande successo per Happy Brussels, un progetto firmato Visit Brussels in collaborazione con Atomium e i migliori club della città: un braccialetto per accedere liberamente e senza prenotazione ai party più glamour di Bruxelles, con la possibilità di passare da un locale all'altro. Per la vigilia della notte più lunga dell'anno si sono aggiunte tante nuove partecipazioni all'iniziativa, come ad esempio lo Zodiak, il Bonnefooi e la serata Techno e House "Midnight Magic Nye" organizzata nella particolare location del Tour & Taxis, un'area espositiva di 17.400 metri quadrati progettata come deposito merci all'inizio del XIX secolo, in cui è presente un'ampia hall che viene utilizzata per l'organizzazione di party e cocktail.
Perfettamente in linea con l’anima glamour e anticonformista della città, Happy Brussels è sul sito http://happybrussels.com a 59,80 euro a persona e consente di partecipare ad oltre 50 eventi tra DJ-set e happening nei club più famosi di Bruxelles, senza limiti sul numero di ingressi e sul tempo di permanenza. Ce n’è per tutti gusti: house, electro, dance, hip hop e, naturalmente, techno, genere che ha consacrato Bruxelles tra i “must” della nightlife europea. Ma c’è spazio anche per gli appassionati di jazz, rock’n’roll e … revival!
Al momento dell’acquisto online si riceve un voucher per un drink di benvenuto presso la sede di Visit Brussels in Rue Royale, dove si può ricevere materiale informativo e utili consigli per l’organizzazione del soggiorno. Si può avere un ingresso gratuito all’Atomium e al Cinéma Galeries, storico complesso sotto le arcate delle Gallerie Royal Saint-Hubert che, oltre alla proiezione di film, organizza mostre ed eventi culturali. www.visitbrussels.it .
Un’altra meta non lontana dall’ Italia e decisamente magica? Dublino non ha bisogno di molto stimoli per festeggiare, anzi. Visto che la notte di Capodanno è la migliore scusa dell'anno, la città si sta superando ancora una volta con il ritorno di un festival incredibile che vedrà salutare il vecchio anno ed accogliere quello nuovo.
New Year's Festival Dublino è il nome dell’evento del 31 dicembre 2018, che ospita tre spettacolari momenti in occasione del conto alla rovescia nei dintorni della grande e storica Custom House.
Le festività prendono il via con la Midnight Moment Matinee, un evento in cui si fa un conto alla rovescia anticipato, dedicato soprattutto alla famiglie e ai giovani festaioli. Caratterizzato da uno spettacolo straordinario di luci laser è lo spettacolo che darà il via ai festeggiamenti. L'annuale Countdown Concert inizierà alle 20 guidato dal popolare artista irlandese Gavin James, disco di Platino. A Gavin si uniranno altre tre grandi band irlandesi: il duo di folk americano Hudson Taylor, l'energica band punk Wild Youth e il gruppo rock, Inhaler. E mentre il 2018 volgerà al termine, la folla si riunirà lungo le banchine per l’emozionante Liffey Lights Midnight Moment. Ancora una volta il cielo sarà illuminato da uno spettacolo coreografato di luci laser, accompagnato da una colonna sonora eseguita da DJ e percussionisti sull'acqua. www.irlanda.com/capodanno
www.nyfdublin.com
Voglia di Grande Nord e di magia da fiaba? Allora mete davvero uniche e non turistiche sono Haparanda-Tornio, nella bellissima regione della “Sea Lapland”, la Lapponia ‘del mare’. Al confine tra Finlandia e Svezia, proprio a ridosso del Circolo Polare Artico, sorgono queste due cittadine poco conosciute ma accomunate da una singolare curiosità: geograficamente sono un tutt’uno, ma Haparanda si trova nella parte svedese della regione e condivide un unico municipio con la città di Tornio che, invece, si trova in Finlandia. La linea di confine taglia il fiume Torne, così che le due rive, collegate da ponti, sono una in territorio finlandese e l’altra svedese. Due stati, due culture (per la precisione sono 3, svedese, finlandese e Sámi), due monete e due fusi orari differenti, tutto ad una distanza di soli 3 km l’una dall’altra.

Per chi desidera immergersi nella pace assoluta di questa zona della Lapponia senza confini, ci sono esperienze bellissime come la ricerca dell’aurora boreale, l’emozionante safari in motoslitta, per raggiungere un allevamento di renne, e una passeggiata con le racchette da neve. E per Capodanno? Si festeggia due volte! Sì perché la Finlandia è infatti un’ora avanti rispetto alla Svezia e quindi anche rispetto ad Haparanda. Questa differenza fa sì che a Capodanno si possa festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo ben due volte, prima in Finlandia e poi in Svezia. www.leviedelnord.com .

Qui: dove andare a Capodanno in Italia
Qui 5 mete speciali in giro per il mondo

gloriaciabattoni@gmail.com