I colori tenui della terra per maglie e capispalla

I look di Markup per la stagione invernale si muovono in una direzione raffinata per essere in linea con la...

I colori tenui della terra per maglie e capispalla

I colori tenui della terra per maglie e capispalla

I look di Markup per la stagione invernale si muovono in una direzione raffinata per essere in linea con la mentalità ’End of More’. In rampa di lancio anche un progetto legato alle nuove condizioni climatiche.

Grande spazio al ’Tailoring’ intesa come proposta che incarna la visione del bel vestire e il progetto ‘Knit Hub’, dove tessuti tecnici e maglieria si incontrano tra nylon riciclato e poliestere stretch.

A Pitti 105 le sue linee pulite con un occhio attento ai dettagli e alla vestibilità, elementi chiave per un

consumatore che torna a investire in capi con fit accattivanti, dettagli tradizionali e materiali

morbidi. Troviamo cappotti monopetto e doppiopetto dalle linee asciutte, come le

giacche con revers importanti in lana unite o con micro texture e i peacoat. La palette di colori si concentra su tonalità naturali e terrose: latte, beige, cammello, tabacco, e sfumature militari a contrasto con tocchi di arancio.

La maglieria si distingue con lavorazioni bicolor, ricami fatti a mano e pattern di maglia unici. Novità come i cappucci con zip e i lupetti camioner, aggiungono un tocco contemporaneo. I pantaloni sono versatili, ideali per un uomo che aspira a un’estetica sì definita e formale, ma pur sempre rilassata. Sono realizzati in tessuti moderni come il velluto arricchito da lyocell per una morbidezza superiore e la gabardine mano pesca, per pantaloni sartoriali dotati di pences e buckle.

I giubbotti in lana, novità assoluta della linea fondono la tradizione sportiva di Markup con la tradizione laniera.