Fabbrica dell’aria. Le piante purificano l’ambiente di lavoro degli orologiai

Fabbrica dell'Aria® è un innovativo sistema di filtrazione botanica che purifica l'aria interna dagli inquinanti, migliorando la qualità dell'aria che respiriamo. Dotata di sensori che monitorano i dati ambientali, è una bio-macchina replicabile, scalabile e dalle prestazioni misurabili.

Fabbrica dell’aria. Le piante purificano l’ambiente di lavoro degli orologiai
Fabbrica dell’aria. Le piante purificano l’ambiente di lavoro degli orologiai

Fabbrica dell’Aria®, progetto dello scienziato vegetale Stefano Mancuso, è un innovativo sistema di filtrazione botanica che purifica l’aria interna dagli inquinanti, attraverso l’utilizzo delle piante che diventano il cuore tecnologico di un nuovo concetto di design. Trascorriamo circa il 90% del nostro tempo al chiuso e la qualità dell’aria che respiriamo è fondamentale.

Basti pensare che l’inquinamento dell’aria interna è la terza causa più importante di cattiva salute per la popolazione mondiale. Principali responsabili, cui si affiancano particelle di origine esterna migrate all’interno, i composti organici volatili (COV) che derivano da materiali da costruzione, arredi, prodotti per la pulizia della casa e per la cura personale. La loro concentrazione può essere fino a dieci volte superiore rispetto all’esterno, e, secondo il WELL Building Standard, il benchmark architettonico più utilizzato al mondo incentrato sulla salute e il benessere dell’uomo, il livello di COV totali (TVOC) indoor non dovrebbe superare i 500μgm³ soglia non rispettata nella maggior parte dei grandi edifici.

Ecco perché la Fabbrica dell’Aria®, bio-macchina replicabile, scalabile e dalle prestazioni misurabili, è di concreto aiuto per ottimizzare la qualità dell’aria. Completamente automatizzata, è infatti dotata di sensori che monitorano in tempo reale i dati ambientali e il livello di inquinanti atmosferici in entrata e in uscita dal sistema.

Marina Santin