Giovedì 11 Aprile 2024

Tendenze e nuovi prodotti. Il Macfrut scalda i motori

La 41esima edizione è in programma a Rimini dall’8 al 10 maggio. Il presidente Piraccini: "Da sempre in prima linea per valorizzare la filiera".

Tendenze e nuovi prodotti. Il Macfrut scalda i motori

Renzo Piraccini, presidente di Macfrut La kermesse ha fatto della sua ‘diversità’ il vero elemento distintivo

Dove andare per conoscere il futuro dell’ortofrutta? Ovvio, a Macfrut. Manca sempre meno all’edizione numero 41 dell’attesa fiera in programma al Rimini Expo Centre dall’8 al 10 maggio. Un appuntamento che ha fatto della sua ‘diversità’ il vero elemento distintivo. E se da una parte c’è il business, asset centrale comune agli eventi di caratura internazionale, dall’altra si fa largo il forte desiderio di ‘conoscenza’. Già, quello che a Macfrut si traduce in una decina di saloni tematici su trend e tendenze del settore e nel centinaio di incontri: "Non ci si può improvvisare lavoratori del comparto dell’ortofrutta – analizza Renzo Piraccini, presidente di Macfrut –. Noi facciamo fiera 365 giorni l’anno girando l’Italia per incontrare produttori e consorzi e viaggiando per il mondo con una cinquantina di missioni grazie all’apporto di Ice-Agenzie e Maeci. Senza dimenticare l’importante ruolo del Masaf". L’obiettivo? Valorizzare l’intera filiera: "Macfrut rappresenta tutti gli anelli della catena del settore ortofrutticolo – prosegue il presidente –. Questo ci rende unici nel panorama mondiale delle fiere. Da noi si svelano trend, tendenze, nuovi prodotti, novità tecnologiche e del packaging. Non a caso ci avvaliamo del supporto di un team di esperti internazionali". Come per l’uva da tavola, prodotto simbolo dell’edizione 2024, da consacrare nel Simposio mondiale: "Sfido chiunque a trovare una proposta così completa dentro un evento fieristico", sottolinea Piraccini. Non solo. Ecco Macfrut Academy, piattaforma digitale da tremila accessi al servizio di espositori e visitatori con video lezioni tenute da esperti. Numeri in costante ascesa. A due mesi e mezzo dall’evento, infatti, i padiglioni sono già sold out.

Due i focus della kermesse: la Penisola Arabica nell’area internazionale e la Regione Puglia. Centrale il ruolo dei saloni con le novità dell’Innovation Hub For Healthy Food, dedicato a prodotti e tecnologie di trasformazione sostenibili per la produzione di alimenti ad alto valore nutrizionale, e dell’Agrivoltaico sulle opportunità offerte dalla generazione di energia fotovoltaica a integrazione della produzione agricola. E ancora il Biosolutions International Event che fa di Macfrut, con una sessantina di espositori, l’evento più importante a livello europeo in fatto di prodotti naturali per la difesa, nutrizione e biostimolazione delle piante. Alla filiera vivaistica è dedicato Plant Nursery da abbinare alle gradite conferme di Spice & Herbs Global Expo, Pianeta Rosso, Acqua Campus.

Mattia Grandi