Sabato 18 Maggio 2024

L’anno della svolta internazionale Sarà record di espositori in fiera

Al Rimini Expo Center 1.100 in rappresentanza dell’intera filiera: raddoppiano anche le presenze estere

L’anno della svolta internazionale  Sarà record di espositori in fiera

L’anno della svolta internazionale Sarà record di espositori in fiera

Edizione numero 40 da record per Macfrut, la fiera internazionale dell’ortofrutta. In programma alla Fiera di Rimini dal 3 al 5 maggio, l’evento vivrà un’anteprima decisamente speciale a Cesena martedì 2 maggio insieme al Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella. Il capo dello Stato sarà nella città malatestiana per festeggiare le quattro decadi dell’evento e nell’occasione nel centro storico sarà allestita un’anteprima della fiera insieme alle imprese della filiera ortofrutticola. Quindici stand con le eccellenze del territorio di Forlì-Cesena alle quali porterà il suo saluto il Presidente Mattarella in un evento storico per la città e Macfrut. Dal 3 maggio a Rimini. La fiera a partire da mercoledì 3 maggio si trasferisce al Rimini Expo Centre occupando un’area di 60mila metri quadrati (+35% di area espositiva) pronta ad accogliere le proposte di 1100 espositori in rappresentanza dell’intera filiera ortofrutticola (produzione, tecnologie, packaging, logistica e servizi), con un deciso boom di presenze estere (+50%) tanto da rappresentare il 38% degli espositori. A rendere unica la tre giorni sono i Saloni tematici sui trend del momento, un doppio campo prova con le novità tecniche e tecnologiche del settore, un centinaio di eventi ospitati nel corso della fiera. Tutto questo fa di Macfrut una fiera diversa nel panorama mondiale per la sua capacità di unire in un solo evento tre asset strategici per la crescita del settore ortofrutticolo: business, conoscenza e networking. A inaugurare la fiera mercoledì 3 maggio alle ore 11 sarà il Ministro dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste Francesco Lollobrigida, in un evento presentato da Simona Ventura. La svolta internazionale. L’edizione numero 40 si caratterizza per una svolta decisamente internazionale della fiera che porta a compimento il lavoro di squadra insieme al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) attraverso Agenzia Ice. Tra le novità un Padiglione interamente dedicato al Sud America, area al centro focus internazionale, con importanti new entry come Messico (12 aziende) e Salvador (6 imprese), insieme a Perù, Cile, Venezuela, Costarica, Brasile, Cuba, Repubblica Dominicana e Colombia con una ventina di aziende. In fiera sarà ospitato anche il Foro italo-latinoamericano delle PMI Agroalimentari” che vede confluire rappresentanti del settore di 18 Paesi dell’America Latina con 120 delegati, grazie al lavoro di IILA (Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana), Maeci, Aics (Agenzia Italiana per la Cooperazione allo sviluppo) e Agenzia Ice.

Un altro padiglione è dedicato all’Africa rappresentata da 19 Paesi, mentre un’altra novità è lo stand nazionale dell’Arabia Saudita, per la prima volta a Macfrut. Spicca inoltre il ritorno della Cina, alla kermesse con 32 imprese, alla prima partecipazione a una fiera estera dopo il Covid. Di rilievo infine il programma di incoming per i buyer esteri realizzato in collaborazione con Agenzia Ice e la rete di agenti esteri di Macfrut che vede l’invito di 1500 top buyer da tutto il mondo.