Venerdì 24 Maggio 2024

Innovazioni e agrivoltaico. In fiera il futuro è di casa

Durante la tre giorni verrà dedicato ampio spazio alle sfide di domani

Innovazioni e agrivoltaico. In fiera il futuro è di casa

Innovazioni e agrivoltaico. In fiera il futuro è di casa

Quarta gamma ‘evoluta’, snack di frutta e vegetali innovativi, succhi freschi sottoposti a trattamenti ad alta pressione. L’innovazione di prodotto e di processo è di casa a Macfrut, in particolare nella prima edizione del nuovo salone dedicato a prodotti e tecnologie di trasformazione sostenibili per la produzione di alimenti a base di ortofrutta, a elevato valore nutrizionale.

Realizzato in collaborazione con l’Università di Bologna, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari, il Campus di Scienze degli Alimenti di Cesena e il Centro di Ricerca Industriale Agroalimentare, propone cinque approfondimenti tematici, una parte espositiva con progetti innovativi nazionali, regionali ed europei e la presentazione di uno speciale focus su Paesi Arabi e mediterranei.

Fulcro del salone è l’innovazione nella filiera ortofrutticola, tema sempre più centrale alla luce dei mutamenti climatici e della sostenibilità di prodotto. Due eventi interesseranno la quarta gamma, ma ma si parlerà anche di succhi freschi, snack di frutta e vegetali minimamente processati e creme vegetali.

"Non saranno semplici conferenze – spiegano i coordinatori del salone, Francesca Patrignani e Pietro Rocculi dell’Università di Bologna – ma momenti di discussione legati, successivamente, a parti dimostrative presso gli stand delle aziende espositrici. Contestualmente sarà possibile degustare queste innovazioni di prodotto".

Tra le novità che verranno proposte a Macfrut c’è anche il salone dell’Agrivoltaico. Realizzato in partnership con Key – The Energy Transition Expo, manifestazione di Ieg (Italian Exhibition Group) di riferimento in Sud Europa, Africa e nel bacino del mediterraneo sulla transizione energetica, il salone mette in vetrina tutte le opportunità offerte dall’integrazione della produzione agricola alla generazione di energia fotovoltaica. "L’agrivoltaico – dichiara Alessandra Astolfi di Ieg - rappresenta una nuova frontiera per le rinnovabili, come conferma il recente schema di decreto che ha l’obiettivo di installare almeno 1,04 gigawatt di sistemi agrivoltaici avanzati entro il 30 giugno del 2026: costituisce una grande occasione di sviluppo per il nostro Paese ed è una delle strade più importanti per condurre l’agricoltura verso la decarbonizzazione. In fiera ci rivolgiamo agli agronomi e a tutti i protagonisti della filiera ortofrutticola nazionale e internazionale, con l’obiettivo di presentare loro le nuove opportunità che questa tecnologia può offrire, anche nell’ottica della creazione di nuovi modelli molto più sostenibili per le aziende agricole, sia dal punto di vista economico che ambientale".