LUGO (Ravenna) SI È CHIUSA con un fatturato consolidato di 147 milioni di euro, un utile di 820mila euro, esportazioni pari a 33,4 milioni e un patrimonio netto di 69,1 milioni, la gestione 2016-2017 per Cevico, produttrice di vino emiliano romagnola. Il gruppo ha superato i 70 milioni di litri imbottigliati nel 2017 e associa oltre 5mila viticoltori: il tutto per un ‘grande’ vigneto di 7mila ettari, con 1,4 milioni di quintali di uva lavorata. IL GRUPPO Cevico opera su due stabilimenti di confezionamento, a Lugo e Forlì, con un terzo a Reggio Emilia gestito in partnership dalla società Medici Ermete & Figli. La capacità di stoccaggio è di oltre 750mila ettolitri, mentre le associate ‘Le Romagnole’ e ‘Cantina dei Colli Romagnoli’ operano su 18 cantine di vinificazione presenti in tutto l’asse romagnolo. L’assemblea di Cevico, inoltre, ha nominato un nuovo presidente, il 49enne Marco Nannetti che riceve il testimone da Ruenza Santandrea (nella foto), per dodici anni alla guida dell’azienda romagnola. Dodici anni di successi.