Poliziotti durante un controllo antidroga (foto di repertorio)
Poliziotti durante un controllo antidroga (foto di repertorio)

Roma, 17 giugno 2021 - È di oltre sei chili di droga tra cocaina, hashish e shaboo il bilancio di una serie di operazioni della Polizia di Roma condotte ieri a Fidene, Tivoli, Tor Bella Monaca, San Basilio, ma anche in zone centrali come Trastevere, per contrastare il traffico di stupefacenti nella Capitale.

Quattro chili tra cocaina e hashish a Tivoli

Il sequestro di droga più ingente è stato fatto a Tivoli, dove gli agenti hanno arrestato un uomo dopo una lunga attività investigativa fatta di appostamenti e pedinamenti che ha portato a una serie di perquisizioni in cui sono stati scoperti, in un box di un complesso residenziale appartenente allo spacciatore, 4 chili tra hashish e cocaina, oltre al materiale per il taglio ed il confezionamento della droga, quali forbici, coltelli, buste per il sottovuoto, nastri e ben 6 bilancini elettronici di precisione.

825 dosi di cocaina scoperte a Fidene

Anche in zona Fidene, periferia Nord di Roma, i poliziotti hanno effettuato un notevole sequestro di cocaina: sono state scoperte 825 dosi pronte per essere vendute, per un peso complessivo di 1,3 chili di sostanza stupefacente. Erano state nascoste, insieme a 2100 euro, nella cantina di un uomo di 35 anni, immediatamente arrestato per spaccio.

La shaboo a Trastevere

Nella centralissima zona della movida romana di Trastevere gli agenti invece hanno colto sul fatto un cittadino di origine cinese che stava trasportando 30 grammi suddivisi in tre involucri da 10 ciascuno di shaboo, la potente droga diffusa proprio tra la comunità cinese e quella del Bangladesh: anche per lui immediato l’arresto.

I controlli a Tor Bella Monaca e San Basilio

Sono proseguiti, inoltre, i quotidiani controlli nelle piazze di spaccio della Capitale, come a Tor Bella Monaca, dove sono stati sorpresi a vendere droga in via dell’Archeologia due giovani di 24 e 19 anni: con sé avevano 18,95 grammi di cocaina e 170 euro in contanti. 

A San Basilio, altra nota zona di spaccio, invece, una perquisizione domiciliare ha permesso di trovare 424 grammi di cocaina, 43 grammi di hashish, un foglio manoscritto con dentro riportati alcuni conti, una macchinetta sigilla sacchetti, sei bilancini di precisione e all’interno di un pozzetto congelatore 479 grammi di hashish e due macchinette elettriche per il sottovuoto.