Polizia (foto di repertorio)
Polizia (foto di repertorio)

Roma, 6 maggio 2021 - Un 31enne è stato arrestato a Roma dalla Polizia con l’accusa di sequestro di persona. Aveva chiuso a chiave la sua partner nella camera da letto della propria abitazione e bloccato gli infissi della stanza che si affacciano sul balcone per evitare che fuggisse.

La dinamica

Tutto era cominciato quando la coppia, che si era conosciuta da un mese su una chat di incontri, si trovava a casa dell’uomo. La donna, come ha dichiarato alla Polizia quando ha sporto denuncia, aveva già notato l’atteggiamento possessivo del 31enne e per questo ne era nato un litigio.

Col timore che la situazione peggiorasse, la donna si è chiusa in camera da letto per ascoltare musica. L’uomo l’ha raggiunta, continuando a urlare e l’ha colpita in volto con uno schiaffo. Poi ha lasciato la stanza.

L'intervento delle forze dell'ordine

La donna si è accorta di essere stata sequestrata solo la mattina successiva, quando si è svegliata e non ha visto l’uomo nella stanza. A quel punto ha cominciato a urlare per chiedere soccorso e alcuni vicini, allarmati, hanno chiamato il 112.

È intervenuta una volante di polizia, insieme ai vigili del fuoco, che hanno liberato la donna. Visitata dal personale del 118, le è stata riscontrata una piccola ferita sul labbro superiore e un edema sullo zigomo. Nelle ore successive la polizia ha rintracciato il giovane di 31 anni, incensurato, e lo ha arrestato con l’accusa di sequestro di persona.