Il commissario Figliuolo in visita all'hub vaccinale Acea
Il commissario Figliuolo in visita all'hub vaccinale Acea

Roma, 6 luglio 2021 - “La campagna vaccinale sta andando bene e ci porterà a raggiungere notevoli obiettivi". Sono le parole del generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, a margine della visita, conclusasi poco fa nell'hub vaccinale di Acea a piazzale Ostiense a Roma.

"I numeri del Lazio sono strepitosi – ha detto riferendosi alla campagna vaccinale – considerato che oggi oltre il 92% degli over 80 è in sicurezza. Gli altri li andremo pure a cercare ma questo vuol dire, anche a confronto con dati internazionali, che abbiamo messo in sicurezza i più anziani. Anche sugli over 70 siamo intorno all'80% e adesso continuiamo sugli over 50".

Figliuolo ha visitato l'hub insieme alla dirigenza di Acea, all'assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato, al direttore generale dell'Asl Roma 1, Angelo Tanese, e al direttore dell'Inmi Lazzaro Spallanzani, Francesco Vaia.

"Una bella realtà – ha detto Figliuolo – ringraziamo tutto lo staff di Acea che, lavorando sotto la guida dell'Asl Roma 1, ha realizzato, in quello che una volta era l'autoparco, un hub vaccinale ben fatto e di notevole dimensioni e anche molto frequentato anche da persone giovani”.

"Qui – ha aggiunto Figliuolo al termine della visita – vediamo la sinergia tra la parte pubblica e un'azienda multiservizi. Questo vuol dire che quando si lavora insieme si raggiungono gli obiettivi a costi relativamente bassi. Sono davvero contento di questa attività".

Vaia: “Serve un 'piano Marshall' per le scuole e i trasporti”

Sui vaccini oggi è intervenuto anche il direttore dello Spallanzani, Francesco Vaia, che punta l'attenzione sulle scuole e i trasporti in vista delle riaperture di settembre, un tema che non ha ancora visto una soluzione definitiva. "Questo – dice Vaia – è il tempo di mettere in azione provvedimenti che siano in grado di far ripartire la scuole in sicurezza collegandole ai trasporti”.

“A maggio dell'anno scorso avevamo anticipato questo problema – continua – e oggi torno a lanciare un appello al presidente del consiglio Mario Draghi, che sta dimostrando grande capacità nella lotta alla pandemia: serve un 'piano Marshall' per le scuole e i trasporti per farci trovare pronti a settembre".