Tamponi Covid
Tamponi Covid

Roma, 28 giugno 2021 - Sono 52 i nuovi casi di Covid-19 nelle ultime ventiquattro ore comunicati nel bollettino della Regione Lazio del 28 giugno, in sensibile calo rispetto ai 93 di ieri, sebbene ci sia stato un vero e proprio crollo verticale nel numero dei tamponi processati: cinquemila molecolari e quattromila antigenici, per un totale di novemila test, la metà esatta di quelli fatti il giorno precedente.

È tuttavia diminuito ulteriormente il rapporto tra positivi e tamponi, passato dall’1,8% all’1%. Se invece si considerano anche i test rapidi, leggero aumento, dallo 0,5% del 27 giugno allo 0,6% di oggi, ma anche in questo caso dipende molto dallo squilibrio tra i tamponi molecolari e gli antigenici processati nei diversi giorni: un numero quasi uguale ieri, mentre due giorni fa i test rapidi erano stati due terzi in più dei molecolari.

Gli altri dati del bollettino

Cinque i decessi, quattro in più di ieri. La maggior parte dei nuovi contagiati si trova nella città di Roma, dove i positivi rilevati dai test sono stati 34. I guariti nelle ultime ventiquattro ore sono 192, mentre sono calati di due unità i posti letto occupati in terapia intensiva, arrivando a quota 55 pazienti ricoverati in rianimazione. I casi attualmente positivi al Covid-19 nel Lazio sono 3.326, di cui 3.081 in isolamento domiciliare.

Cinque milioni di somministrazioni e due milioni di seconde dosi

L’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato ha fornito i dati sui vaccini: "La campagna vaccinale prosegue spedita: oggi siamo a oltre 5,1 milioni di somministrazioni, 2 milioni di seconde dosi. Entro l’8 agosto il 70% della popolazione sarà immunizzata”, ha assicurato. Inoltre D’Amato ha annunciato che la Regione partirà “con il sequenziamento del 100% dei casi positivi: i centri del Lazio sono pronti per l'analisi dei tamponi”, in modo da valutare la diffusione sul territorio della variante Delta.

Sulla campagna vaccinale come arma definitiva contro il Covid-19 era intervenuto questa mattina anche il presidente del Lazio Nicola Zingaretti: "Da oggi non c'è più l'obbligo delle mascherine all'aperto. Pian piano stiamo tornando alla normalità ma non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia. La Regione Lazio sta portando avanti una campagna vaccinale senza sosta e i dati ci dicono che siamo sulla strada giusta”, aveva scritto il governatore su Facebook.