Laboratorio (immagine di repertorio)
Laboratorio (immagine di repertorio)

Roma, 21 Giugno 2021 - Seppur di poco, torna a salire il numero di positivi al Covid-19 nel Lazio. Secondo i dati del bollettino diramato dall'Unità di Crisi regionale, su oltre 5mila tamponi molecolari e quasi 5mila antigenici per un totale di oltre 10mila test, sono 71 i nuovi casi, tre in più rispetto alla giornata di ieri. Anche i decessi tornano ad aumentare: sono 3 in totale, mentre nelle 24 ore precedenti non era stato segnalato alcun morto.

Terapie intensive e ricoveri in calo

Continuano ad arrivare ottime notizie dagli ospedali della Regione Lazio. I ricoverati registrati sono 295 (-5) e le terapie intensive scendono a 76 (-1). Inoltre i guariti sono 162 ed il rapporto tra positivi e tamponi è al 1,3%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende allo 0,6%. A Rieti da più di una settimana ancora zero casi. 

Nuovo traguardo nel Lazio

Procede spedita la campagna vaccinale nel Lazio. Il 61% della popolazione maggiorenne ha infatti ricevuto almeno una dose di vaccino anti-Covid, mentre il 36% ha completato il ciclo vaccinale: successo anche per il secondo junior day, con 40mila dosi complessive somministrate ai 12-14enni.

L'Unità di Crisi ha fatto poi sapere che nella giornata di oggi è stato segnato un nuovo traguardo per la Regione: sono state somministrate 4,7 milioni di dosi e sono state superate le 1,7 milioni di seconde dosi. Numeri non da poco conto, visto che nell'ultima settimana sono state 11,9 le dosi iniettate al giorno ogni 1.000 abitanti a fronte di una media nazionale di 9,9 dosi.

Certificazioni sbagliate

Ha fatto discutere però la vicenda dei certificati di avvenuta vaccinazione errati, arrivati ai cittadini laziali nelle scorse settimane. Per questo motivo l'Unità di Crisi ha voluto precisare che nei prossimi giorni saranno inviati nuovamente nelle versioni corrette: "Nei giorni scorsi, per un mero errore tecnico, sono state inviate delle Certificazioni di avvenuta vaccinazione errate. Gli utenti non devono assolutamente preoccuparsi poiché le Certificazioni di avvenuta vaccinazione verranno tutte rimandate correttamente nei prossimi giorni e inserite nel Fascicolo Sanitario personale".