Funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli  (Adm) di Roma
Funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (Adm) di Roma

Roma, 20 settembre 2021 – Controlli nell’ambito della vendita di energia e elettrica e gas hanno portato alla scoperta di imposte non versate dal 2019 sulla fornitura di gas naturale per un ammontare complessivo di circa 4 milioni di euro. Al centro dell’indagine dei funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (Adm) della Sezione Tributi e Urp dell'Ufficio delle Dogane di Roma 1, nell'ambito dell'attività di accertamento in un settore particolarmente delicato come quello della vendita da parte dei grossisti di energia elettrica e gas naturale, una società con sede legale nel territorio di propria competenza, ma operante su tutto il territorio nazionale, che dal due anni non versava le accise dovute.

Non è tutto. A seguito di comunicazione di tale grave situazione debitoria anche a tutti gli altri Uffici delle Dogane, sono stati riscontrati ulteriori mancati pagamenti di accisa da parte della stessa società che hanno portato il debito tributario su tutto il territorio nazionale a circa 6 milioni di euro. A fronte delle attività indicate, l'Ufficio ha provveduto ad escutere la garanzia prestata dalla società e a revocare l'autorizzazione per l'attività in questione. Gli atti saranno trasmessi all'Agenzia delle Entrate per eventuali accertamenti in ambito IVA. “I risultati raggiunti dimostrano l'attenzione di Adm nel controllo continuo della correttezza degli adempimenti tributari da parte degli operatori ai fini della tutela erariale”, si legge nella nota diffusa dall’Agenzia.