Controlli anti movida nella Capitale (immagine di repertorio)
Controlli anti movida nella Capitale (immagine di repertorio)

Roma, 26 settembre 2021 – Musica a tutto volume e nessuna osservanza dei divieti anti Covid. Blitz dei carabinieri della Compagnia Roma Aventino sabato notte all’interno di un disco bar dove in 250 ballavano senza distanziamento e mascherine violando così i divieti imposti dalle normative per limitare il contagio dal virus. Sanzionato, con una multa di 400 euro, il titolare del locale che non ha fatto rispettare i divieti, mentre l’attività resterà chiusa per cinque giorni.

I controlli del fine settimana: venditori abusivi e ladri di abbigliamento in manette

L’attività delle forze dell’ordine contro la movida selvaggia ha portato, inoltre, all’arresto di tre persone, mentre sono stati multati quattro 'saltafila' abusivi multati. É questo il bilancio dell'attività di controllo e prevenzione svolta nel fine settimana dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma che hanno, tra l'altro, identificate oltre 150 persone ed eseguite verifiche su 78 veicoli.  In particolare, i militari della Stazione Roma San Pietro hanno invece sanzionato quattro stranieri - uno del Pakistan, due del Bangladesh e uno dell'Iran - che svolgevano l'attività di intermediazione e promozione di tour turistici nella Capitale con relativa vendita di biglietti abusiva. I Carabinieri hanno sorpreso due di loro nell'area antistante i Musei Vaticani, uno nelle adiacenze della Basilica di San Pietro e il terzo a ridosso dell'ingresso di Castel Sant'Angelo mentre tentavano di "adescare" potenziali clienti. I militari hanno sequestrato delle brochure esplicative dei tour e dei pacchetti turistici e finti badge identificativi e li hanno sanzionati per complessivi 1.600 euro. Nei loro confronti è stato adottato anche un ordine di allontanamento dall'area Unesco e il divieto di accesso per le prossime 48 ore.

Le verifiche dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno riguardato anche le vie dello shopping e le aree di interesse commerciale. Tre persone sono finite in manette per furto aggravato. I militari della Stazione Roma Eur hanno arrestato due romeni, un 23enne e una 25enne, sorpresi in un negozio del centro commerciale in via Laurentina mentre occultavano diversi capi di abbigliamento, dopo averne rimosso le placche antitaccheggio. I Carabinieri, allertati dal personale addetto alla sicurezza, sono intervenuti bloccando la coppia e recuperando la refurtiva. Gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari. All'interno della galleria Forum Termini, invece, i Carabinieri del Nucleo Roma Scalo Termini hanno bloccato un 35enne peruviano, senza fissa dimora, sorpreso mentre portava via diversa merce dagli espositori di uno store. I militari lo hanno arrestato e lo hanno perquisito, rinvenendo in suo possesso uno strumento metallico a forma di uncino con cui aveva danneggiato le placche antitaccheggio della merce rubata. L'arrestato e' stato trattenuto nelle camere di sicurezza in caserma, in attesa del rito direttissimo.