Mes, vertice notturno a Palazzo Chigi (Ansa)
Mes, vertice notturno a Palazzo Chigi (Ansa)

Roma, 2 dicembre 2019 - Dopo oltre tre ore è finito il vertice a palazzo Chigi sul fondo salva stati. Al vertice hanno partecipato Giuseppe Conte, i ministri Roberto Gualtieri (Economia), Stefano Patuanelli (Mise) e i capi delegazione Luigi Di Maio (M5S), Dario Franceschini (Pd) e Roberto Speranza (LeU). Assente Italia Viva.

In vista della prossima riunione dell'Eurogruppo del 4 dicembre 2019 il governo affronterà il negoziato riguardante l'Unione Economica e Monetaria (completamento della riforma del Mes, strumento di bilancio per la competitività e la convergenza e definizione della roadmap sull'unione bancaria) seguendo una logica di "pacchetto". 

Fonti di Palazzo Chigi fanno sapere che "ogni decisione" sul Mes "diventerà definitiva solo dopo che il Parlamento si sarà pronunciato a partire dalle risoluzioni che saranno approvate l'11 dicembre, in occasione delle comunicazioni che il Presidente del Consiglio renderà in vista del prossimo Consiglio Europeo. Tutto questo in linea con i punti 12) e 13) della risoluzione del Parlamento approvata il 12 giugno 2019." Lo sottolineano le fonti dopo il vertice sul Mes.