Emma Bonino
Emma Bonino

Roma, 14 marzo 2021 - Terremoto politico all'interno di +Europa. Nel corso dell'assemblea in streaming di oggi Emma Bonino ha annunciato di voler lasciare il partito e subito dopo sono arrivate le dimissioni da parte del segretario Benedetto Della Vedova. "Non voglio stare più in questo partito - ha detto Bonino in un video -. Non è un grosso problema visto che faccio parte degli incompetenti e degli ignoranti. Ovviamente è a disposizione anche il seggio al Senato, perché la vostra cupidigia è senza limiti".

Bonino ha spiegato così la sua volontà di abbandonare +Europa: "E' già pronta la nuova leadership plurale. In ogni caso, me ne vado a testa alta prima che mi facciate fuori voi". L'obiettivo, ha continuato Bonino, è di fare "un congresso che sarà fatto a tavolino", in cui "sarà fatto fuori Benedetto e poi magari tocca a me quando vi farà comodo".

La conseguenza del passo indietro di Della Vedova è che si andrà a congresso entro tre mesi e fino ad allora sarà la presidente Simona Viola a guidare il partito. "Da molti mesi l'assemblea di +Europa non riesce a trovare un accordo sulle regole per celebrare il prossimo congresso, che lo statuto prevede che si svolga ogni due anni - ha spiegato il segretario dimissionario -. C'è stata, nelle diverse sessioni dell'assemblea degli scorsi mesi, un'escalation di tensione interna che ha portato oggi Emma Bonino ad annunciare in queste condizioni il suo abbandono del partito. E' un'escalation che sento il dovere di interrompere - aggiunge -, consentendo che la parola torni ai nostri iscritti il più presto possibile. Rassegnerò quindi le mie dimissioni da segretario, atto che prevede automaticamente la convocazione di un nuovo congresso entro tre mesi".