Tokyo, 7 agosto 2021 - Mano sul cuore, inno di Mameli cantato a squarciagola sotto la mascherina. E' stata così la premiazione della staffetta 4x100 maschile, che ieri alle Olimpiadi di Tokyo (qui i risultati live di oggi) ha visto trionfare l'Italia con Lorenzo Patta, Marcell Jacobs, Fausto Desalu e Filippo Tortu. Gli alfieri azzurri si sono avvicinati al podio in tuta bianca per l'emozione più bella: il gradino più alto del podio. Gran Bretagna e Canada ai lati degli azzurri. Patta, Jacobs, Desalu e Tortu (in ordine di frazione) salgono sul podio con la tuta bianca disegnata da Giorgio Armani e si stringono in un abbraccio. Risuona l'inno di Mameli. Azzurri con la mano sul cuore mentre cantano a tutta voce l'inno di Mameli. E alla fine pugni al cielo: "Sììììì". Un'emozione fantastica.

Il programma dell'8 agosto: eventi da seguire

La cerimonia di chiusura delle Olimpiadi: orario e dove vederla

Lorenzo Patta, Marcell Jacobs, Fausto Desalu e Filippo Tortu sul podio (Ansa)

Come emozionante è stata la premiazione di Antonella Palmisano, oro nella 20 chilometri di marcia anche lei premiata con la medaglia d'oro. E anche Antonella - compleanno d'oro - emozionatissima sotto la mascherina, ha cantato l'inno di Mameli con la mano sul cuore: "Incredibile, bellissimo".

Per i fantastici 4 azzurri più veloci del vento la notte dopo l'incredibile medaglia d'oro è stata dolce. E, una volta svegli, si sono presentati davanti alle telecamere per la conferenza stampa di rito a Casa Italia. "Quando siamo entrati in pista sapevamo che avremmo potuto fare qualcosa di grande e lo abbiamo fatto", rivelano.

Olimpiadi: risultati e medaglie live

(L'articolo prosegue sotto il widget)

Sognavano il calcio, sono diventati i più veloci del mondo

Gli azzurri a caccia di medaglia il 7 agosto

Il dt La Torre agli Usa: "Polemiche gratuite"

Sommario

Le parole dopo il podio

Dopo la premiazione Marcell Jacobs è già proiettato alla cerimonia di chiusura di domani (domenica 8 agosto?): "Ora penso solo a portare la bandiera domani alla cerimonia di chiusura, sarà una grandissima emozione e un orgoglio per me, cercherò di godermela al 100%". Filippo Tortu: "È stato fantastico vedere la bandiera che saliva su più delle altre e cantare inno, ma ieri è stato qualcosa di molto più emotivo, di indescrivibile". Fausto Desalu ha un pensiero per la mamma che fa la badante: "Finalmente il sogno di ogni atleta si è avverato. Ma realizzerò davvero quando sarò in Italia. Non ho ancora sentito mia madre, ma so che è contenta, che sicuramente questo oro la renderà molto felice. Quando torno a casa festeggeremo insieme". Infine Lorenzo Patta: "Un'emozione bellissima, una sensazione indescrivibile. Veramente bello".

Atletica vs calcio: "Non c'è Lukaku che tenga"

Tortu, Jacobs, Desalu e Patta osservano le immagini della loro impresa (Ansa)

L'atletica italiana ha sbancato come mai nella storia. E Fausto Desalu, il terzo staffettista, mette con orgoglio i puntini sulle i sulla diversità di attenzione che viene riservata sui media a sua maestà il calcio e l'atletica. "Con il nostro oro non c'è Lukaku, Messi o Ronaldo che tengano". Ora cambierà qualcosa? "Dipende da voi giornalisti", ha ribattuto Filippo Tortu, l'autore della spettacolare ultima frazione che ha annichilito la Gran Bretagna: "Noi più che correre e vincere 5 ori non so cosa possiamo fare ancora. A me non interessa essere in prima o in ultima pagina, so che tutto questo può fare bene al movimento ma deve essere chiaro che tutta la squadra ha fatto qualcosa di storico". 

La pensa ovviamente allo stesso modo Marcell Jacobs, l'uomo copertina della staffetta: "Mi associo, noi ce la mettiamo tutta". E Lorenzo Patta ci mette un po' di pepe: "Spero che adesso mettano un po' da parte il calcio".

Oggi la 4x400 in finale: orario e dove vederla

Le lacrime di Tortu

L'arrivo vincente di Filippo Tortu a Tokyo (Afp)

Magic-Tortu ha poi spiegato quella lacrime a dirotto dopo aver tagliato il traguardo. "Erano solo lacrime di gioia, in questi momenti non penso che ci sia spazio per altre emozioni. L'Olimpiade per me è il motivo per cui ho iniziato a correre, Quindi mi sono detto che non avrei dovuto concludere l'Olimpiade con qualcosa che non reputo a livello di quello che posso fare. Quindi poi, anche vedendo gli avversari, ho proprio deciso mezz'ora prima che sarebbe stata la gara della mia vita".

L'appello di Jacobs

Marcell Jacobs manda poi un appello ai genitori dei bambini: "Mi auguro che da settembre i genitori portino i figli a fare atletica: è una palestra di vita che ti insegna a non mollare mai, anche quando ci sono grandi difficoltà, come dimostra la mia esperienza".

"Mannaggia, ancora gli italiani"

Marcell poi racconta un gustosissimo retroscena: "Con un sorriso il canadese De Grasse ci ha voluto dire: 'Mannaggia, gli italiani un'altra volta'". Palmisano sale sul gradino più alto del podio con la tuta bianca e il tricolore. Dietro la mascherina la sua emozione con la m,ano sul cuore.

Premiata anche la Palmisano

Antonella Palmisano con la medaglia d'oro (Afp)

Oggi è stata premiata anche Antonella Palmisano, medaglia d'oro nella 20 chilometri di marcia. E lo stadio di Tokyo si è tinto ancora di bianco, rosso e verde. Palmisano sale sul gradino più alto del podio con la tuta bianca e tricolore. Sotto la mascherina la sua emozione mentre canta l'inno di Mameli con la mano sul cuore. Le sue prime parole dopo il podio: "Un compleanno più bello non potevo immaginare. E' incredibile. Devo ancora metabolizzare. Avrò bisogno di restare un po' da sola. Avevo sognato la gara e la vittoria, non il podio".

Gli ascolti tv

Le Olimpiadi trascinano anche gli ascolti tv di Raidue. In particolare fa boom l'atletica che tocca anche il 40% di share.

Live center