Tokyo: Italia in finale nella  4x400 maschile con record
Tokyo: Italia in finale nella 4x400 maschile con record

Roma, 6 agosto 2021 - La più grande Olimpiade di sempre. E' il commento a caldo di Giovanni Malagò, presidente del Coni, dopo la grande giornata olimpica dell'Italia in cui gli azzurri hanno conquistato tre medaglie d'oro, l'ultima nella staffetta 4x100. Ma non è finita. L'Italia a Tokyo 2020 ha già battuto tutti i record ed è a quota 38 medaglie (qui il medagliere). Ma continua a sognare. E adesso tutte le speranze sono aggrappate alla finale della staffetta 4x400, prevista per domani.

Programma del 7 agosto - Medagliere: Italia vola al settimo posto

Premiazione 4x100 maschile: orario e tv. "Col nostro oro non c'è Lukaku che tenga"

Alessandro Sibilio, Vladimir Aceti, Edoardo Scotti e Davide Re hanno già scritto la storia, chiudendo la propria batteria con il quarto tempo e il record italiano in 2.58.91. Un crono formidabile, con oltre due secondi di miglioramento in un colpo solo rispetto a un primato storico (3’01”37), che resisteva dall’ormai lontano 1986, stabilito da Bongiorni, Zuliani, Petrella e Ribaud a Stoccarda il 31 agosto di quell’anno.

L'Italia si è qualificata, quindi, come ripescata per il miglior tempo tra le escluse. Ma non solo. Perchè azzurri in finale nella 4x400 non si vedevano dal lontano 1992 a Barcellona, con Aimar, Vaccari, Grossi e Nuti furono sesti in 3’02”18. Insomma, continuamo a sognare. E, dopo i risultati raggiunti finora a Tokyo 2020, tutto è possibile. 

Patta, Jacobs, Desalu e Tortu: più veloci del vento

Sognavano il calcio ma sono diventati i più veloci del mondo

Orario tv e dove vederla

Per gli azzurri domani fra le 14:50 e le 15:20 (ora italiana) la possibilità di conquistare un'altra medaglia. Come sempre per questi Olimpiadi, la diretta tv si può seguire su Rai2.

Antonella Palmisano: l'oro nel giorno del compleanno

"Si può sognare"

"E' stato fantastico, una gara stupenda. Eravamo convinti di correre sotto i tre minuti ma non pensavamo oggi. Magari domani in finale. Questa nostra batteria era come una finale. Sono sicuro che si può fare ancora meglio domani". Emozionato Davide Re, quattrocentista azzurro, dopo l'approdo in finale della staffetta del miglio italiana ai Giochi di Tokyo.  "Non pensavo di andare così veloci, ci possiamo giocare qualcosa di importante", gli fa eco Alessandro Sibilio.

"Siamo stati bravi, abbiamo corso in una batteria difficile, con tanto di record italiano. Si può sognare", ha aggiunto Vladimir Aceti. "Non mi aspettavo così tanto, questa è una squadra fantastica", ha concluso Edorado Scotti.

Leggi anche:

Massimo Stano, il marciatore convertito all'Islam per amore

Jacobs, un oro tira l’altro: "Stavolta mi sposo"