6 ago 2021

Olimpiadi 6 agosto: oro alla 4x100 con Jacobs, Palmisano (marcia) e Busà (karate)

La staffetta 4x400 in finale con il record italiano. Nella lotta Conyedo battuto ai quarti di finale, ma il bronzo è ancora possibile. Sfuma invece quello di Chamizo. Mattarella: "Bravissimi, vi aspetto al Quirinale"

francesco bocchini e redazione online
Olimpiadi
epa09401421 Gold medalist Luigi Busa of Italy poses on the podium during the medal ceremony for the Men's Kumite -75kg during the Karate events of the Tokyo 2020 Olympic Games at the Nippon Budokan arena in Tokyo, Japan, 06 August 2021.  EPA/HEDAYATULLAH AMID
Tokyo 2020: Luigi Busà con la medaglia d'oro vinta nel karate (Ansa)

Tokyo, 6 agosto 2021 - Altre tre medaglie d'oro per l'ltalia alle Olimpiadi di Tokyo 2020. L'ottava arriva ancora dalla marcia dopo quella di ieri di Massimo StanoAntonella Palmisano vince la 20 km. La nona invece è di Luigi Busà nel karate kumité categoria -75 kg: l'azzurro ha battuto nella finale l'azero Rafael Aghayev. La decima infine arriva dai velocisti della staffetta 4x100: Lorenzo Patta, Marcell Jacobs, Fausto Desalu e Filippo Tortu trionfano davanti a Gran Bretagna (argento) e Canada (bronzo). Per l'atletica tricolore è la più grande Olimpiade di sempre e l'Italia sale a quota 38 medaglie complessive, superando il record di 36 totalizzato a Los Angeles 1932 e Roma 1960. Nulla da fare invece per Frank Chamizo nella finalina per il bronzo della lotta -74 kg: l'azzurro è stato battuto dallo statunitense Kyle Dake.

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha chiamato il presidente del Coni, Giovanni Malagò: "Siete bravissimi, vi aspetto al Quirinale".

Patta, Jacobs, Desalu e Tortu: più veloci del vento

Sognavano il calcio ma sono diventati i più veloci del mondo

Risultati e medagliere live

Sommario

Tokyo 2020, Antonella Palmisano taglia per prima il traguardo nella 20 km di marcia (Ansa)
Tokyo 2020, Antonella Palmisano taglia per prima il traguardo nella 20 km di marcia (Ansa)

Atletica

Nella 20 km femminile Antonella Palmisano conquista un fantastico oro. Sulle strade di Sapporo l'atleta pugliese ha vinto la gara in 1 ora 29'12, davanti alla colombiana Sandra Lorena Arenas (1h29'37) e la cinese Hong Liu (1h29'57). Nella 50 km maschile si impone il polacco Dawid Tomala. Italiani lontani dalla zona podio: Andrea Agrusti chiude 23esimo con 11' di ritardo. Ritirato Teodorico Caporaso, così come Marco De Luca

E la staffetta azzurra 4x400 maschile si qualifica per la finale. Alessandro Sibiliio, Vladimir Aceti, Edoardo Scotti e Davide Re hanno chiuso la propria batteria con il quarto tempo e il record italiano in 2.58.91, qualificandosi per la finale con il quinto tempo assoluto.

La ciliegina sulla torta arriva con l'oro nella staffetta 4x100Lorenzo Patta, Marcell Jacobs, Eseosa Desalu e Filippo Tortu sfrecciano sulla pista dell'Olympic Stadium di Tokyo con il tempo di 37.50, che vale anche il nuovo primato nazionale, davanti a Gran Bretagna, argento in 37.51, e Canada, bronzo con 37.70.

Karate 

Nel kumitè categoria -75 kg Luigi Busà vince l'oro, battendo in finale per 1-0 il favorito ed eterno rivale il 35enne azero Rafael Aghayev. Prima il siciliano di Avola aveva sconfitto in semifinale l'ucraino Stanislav Horuna per 3-0. "Mamma ce l'ho fatta!", ha urlato davanti alla telecamere l'azzurro già campione del mondo e d'Europa. Quasi netto il suo percorso: ha vinto il primo incontro delle eliminazioni contro l'australiano Yahiro 5-0; ha poi perso 2-0 con Azhikanov nel secondo e nel terzo ha trovato il successo sul tedesco Noah Bitsch. Nella sfida decisiva per la semifinale ha battuto 3-1 l'azero Rafael Aghayev. 

Mattia Busato invece non riesce ad accedere al Ranking Round del kata. L'atleta veneto chiude con un 25.50 di media, che non gli basta per chiudere fra i primi tre della pool B e per passare alla seconda fase. 

Lotta libera

Sconfitta ai quarti di finale per Abraham de Jesus Conyedo, battuto 6-0 dall'americano Kyle Snyder. Domani l'azzurro disputerà l'incontro di ripescaggio contro il perdente della semifinale tra il turco Suleyman Karadeniz e Snyder. A quel punto il classe '93 combatterebbe per la finalina che vale il bronzo.

Nella categoria 74 kg invece sfuma il bronzo per Frank Chamizo: l'azzurro, bronzo a Rio 2016, si è dovuto arrendere col punteggio di 5-0 allo statunitense Kyle Dake. L'oro è andato al russo Zaurbek Sidakov, l'argento al bielorusso Kadzimahamedau, bronzo ex aequo all'uzbeko Abdurakhmonov e, appunto, a Dake.

Ginnastica ritmica

Milena Baldassarri conquista l'accesso alla finale dell'all around individuale di ginnastica ritmica. La ginnasta italiana si è piazzata al 6° posto con il totale di 96.050. Alexandra Agiurgiuculese non è riuscita a rientrare, invece, tra le migliori 10 della finale. L'azzurra ha chiuso al 15° posto con il totale di 91.050.

Pallavolo

Con una netta vittoria nella prima semifinale contro la Serbia, gli Stati Uniti hanno conquistato la qualificazione alla finale del torneo di pallavolo femminile. Le americane hanno chiuso la gara per tre set a zero (25-19, 25-15, 25-23) e ora attendono la vincente della sfida tra Brasile e Corea del Sud, in programma alle ore 21 giapponesi (alle ore 14 italiane).

Ciclismo

L'Italia ha concluso all'ottavo posto la Madison femminile di ciclismo su pista. La coppia azzurra, formata da Elisa Balsamo e Letizia Paternoster, è riuscita a conquistare solo due punti. La medaglia d'oro è stata vinta dalla Gran Bretagna con 78 punti, argento alla Danimarca (35), bronzo alla Russia (26). 

Pallanuoto

Sconfitta per l'Italia di pallanuoto maschile: il Settebello è stato battuto 7-6 dagli Stati Uniti nella gara per il quinto-ottavo posto. Ora gli azzurri giocheranno per il settimo posto con il Montenegro battuto dalla Croazia 12-10.

Leggi anche: Gli azzurri a caccia di una medaglia il 6 agosto

Il live center

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?