Gregorio Paltrinieri (Ansa)
Gregorio Paltrinieri (Ansa)

Più delusioni che gioie: con il passare dei giorni l'avventura dell'Italia alle Olimpiadi di Tokyo 2020 comincia ad assumere connotati non proprio positivi (come si evince dalla discesa intrapresa nel medagliere) che potrebbero essere spazzati via dalle tante finali in programma giovedì 29 luglio.
 

Gli azzurri in finale

 Si comincia a partire dall'1:30 con il canottaggio, dove l'Italia si giocherà una medaglia nel due senza femminile (Aisha Rocek, Kiri Tontodonati), due senza maschile (Vincenzo Abbagnale, Giovanni Abagnale), doppio pesi leggeri femminile (Valentina Rodini, Federica Cesarini) e doppio pesi leggeri maschile (Stefano Oppo, Pietro Ruta).

Alle 2:00 spazio al tiro al volo, con Silvana Stanco, Jessica Rossi e Mauro De Filippis a caccia di un posto in finale rispettivamente nel femminile e nel maschile. Alle 3:30, dopo i risultati altalenanti ottenuti finora, cercheranno riscatto gli azzurri del nuoto: protagonisti Gregorio Paltrinieri (800 metri stile libero) e Alessandro Miressi (100 metri stile libero).

Alle 11:30 le ragazze del fioretto a squadre potrebbero essere in pedana a giocarsi una medaglia, mentre alle 12:50 sono già certe di essere in finale le azzurre della ginnastica artistica: protagoniste nell'all-around Alice D'Amato e Martina Maggio.

Olimpiadi Tokyo 2020 , le gare in programma il 29 luglio