Un bastone
Un bastone

Napoli, 30 giugno 2021 – Picchia il fratello con un bastone per estorcergli dei soldi e comprarsi così la droga. Succede a Procida, nell’hinterland di Napoli, dove i carabinieri della stazione cittadina hanno arrestato e portato in carcere a Poggioreale un 52enne già noto alle forze dell’ordine.

All’uomo è stato notificato un provvedimento emesso dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura partenopea ed è accusato di rapina aggravata, lesioni personali, furto aggravato, tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia ai danni del fratello.

Mesi di botte e vessazioni, poi la denuncia

Secondo quanto ricostruito, il 52enne, per assecondare la propria tossicodipendenza, ha picchiato e minacciato ripetutamente il congiunto per sottrargli ed estorcergli il denaro per comprare la droga. Dalle indagini è emerso che, in più di un’occasione, l’uomo ha colpito il fratello con un bastone.

La vittima però, dopo mesi di vessazioni, ha deciso di rivolgersi ai carabinieri di Procida che, coordinati dalla IV sezione della Procura di Napoli (pool Violenza di genere e Tutela delle fasce deboli), hanno documentato una serie di violenze commesse tra il gennaio e il maggio del 2021.

Arrestato pusher con 82 grammi di hashish

Intanto, nel corso di un servizio antidroga sul territorio, i militari della Compagnia Poggioreale hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un uomo di 39 anni residente a Ponticelli, quartiere alla periferia Est del capoluogo campano.

Durante una perquisizione domiciliare, gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato a casa del 39enne 82 grammi di hashish, un bilancino di precisione e diverso materiale per il confezionamento delle dosi. Lo spacciatore si trova ora agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.