Musicista ucciso a Napoli, medaglia d'oro al Valor Civile per GioGiò. Piantedosi: “Ha difeso un amico, gesto di grande altruismo”

Consegnata dal ministro dell’Interno ai genitori di Giovanbattista Cutolo, il 24enne ammazzato da un 17enne lo scorso 31 agosto. Il padre: “Il sacrifico di mio figlio è stato riconosciuto”

Napoli, 1 dicembre 2023 – Medaglia d'oro al Valor Civile alla memoria di Giovanbattista Cutolo, il musicista 24enne ucciso a Napoli con tre colpi di pistola, sparati da un 17enne durante una lite. Era lo scorso 31 agosto e la vicenda scosse non solo i napoletani, ma tutto il mondo dello spettacolo. La vicenda di GioGiò mi ha segnato particolarmente”, ha detto il ministro Piantedosi nel corso della cerimonia di consegna, che si è svolta questa mattina in Prefettura.

A consegnare la medaglia ai genitori di GioGiò è stato il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi. “È un segnale importante: lo Stato c'è e il sacrifico di mio figlio è stato riconosciuto”, ha detto il padre del ragazzo, Franco Cutolo, prima di incontrare il ministro. GioGiò, così lo chiamavano gli amici, era intervenuto a difesa di un amico in una rissa scoppiata in piazza del Municipio per il parcheggio di un motorino.

Il ministro Piantedosi ha consegnato la medaglia d'oro alla famiglia di Giovanbattista Cutolo
Il ministro Piantedosi ha consegnato la medaglia d'oro alla famiglia di Giovanbattista Cutolo

Piantedosi: “Non vi lasciamo soli”

Il responsabile del Viminale ha evidenziato che in città c'è una parte sana, della quale il musicista ucciso faceva parte: i giovani di questa città non si devono girare dall'altra parte, come non si è girato appunto GioGiò. “Noi non vi lasciamo soli”, ha aggiunto il ministro Piantedosi rivolgendosi ai familiari assicurando che “farà in modo che questa non sia una cerimonia consumata invano”. La medaglia d'oro al valore civile viene concessa per gesti di altissimo valore, ha precisato il ministro.

Le motivazioni: “Gesto di grande altruismo”

La medaglia d’oro al Valor Civile "viene riconosciuta per atti di altissimo valore – ha detto Matteo Piantedosi leggendo le motivazioni – posso garantire che non si è molto munifici nel concederla, che in sostanza caratterizzano gesti di grande altruismo, finalizzato a salvaguardare l'altrui incolumità fisica e vita, anche a costo del sacrificio della propria incolumità e della propria vita”.

"È proprio quello che ha fatto GioGiò intervenuto per difendere un amico aggredito da malviventi, uno dei quali per ritorsione lo ha ferito mortalmente con colpi di arma da fuoco”, ha concluso il ministro.

Concerto in Duomo: quando

Il 17 dicembre, si terrà un concerto nel Duomo di Napoli con la partecipazione dell'Orchestra Scarlatti Camera Young di Napoli – in cui Cutolo suonava il corno – e di altre tre orchestre giovanili: quella del Teatro Massimo di Palermo, della Accademia Santa Cecilia di Roma e del Teatro alla Scala di Milano. A promuovere l’evento è stato il maestro di musica di GioGiò, Gaetano Russo.

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn