Lunedì 24 Giugno 2024

Giorgia Meloni telefona alla mamma del musicista ucciso a Napoli: “Cosa posso fare per te?”

“È stata una conversazione tra due mamme, la morte di Giogiò l’ha lasciata senza fiato”, ha raccontato Daniela Di Maggio. Oggi l’autopsia sul corpo di Giovanbattista Cutolo. Mercoledì i funerali e lutto cittadino

La premier Giorgia Meloni ha telefonato a Daniela Di Maggio, la mamma del musicista morto a Napoli

La premier Giorgia Meloni ha telefonato a Daniela Di Maggio, la mamma del musicista morto a Napoli

Napoli, 4 settembre 2023 – Telefonata a sorpresa di Giorgia Meloni alla mamma del musicista ucciso con un colpo di pistola in piazza Municipio a Napoli. “Il cellulare si è illuminato ed è comparso un numero che non conoscevo. Ho risposto, ci ho messo un po’ a capire che davvero era la premier Meloni. Mi ha chiamato dal suo telefono privato, la morte di Giogiò l’ha lasciata senza fiato”. A raccontarlo, ancora incredula, è stata la stessa Daniela Di Maggio a ‘Il Mattino’.

Approfondisci:

Musicista ucciso a Napoli, l’atroce racconto: il 17enne è andato a giocare a carte dopo l'omicidio

Musicista ucciso a Napoli, l’atroce racconto: il 17enne è andato a giocare a carte dopo l'omicidio

La telefonata è arrivata sabato, nella stessa giornata la mamma coraggio di Giogiò è stata raggiunta anche dalla chiamata del ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi: “Sento con forza lo Stato accanto a me”, ha commentato la donna. Oggi è in programma l'autopsia sul corpo del musicista per chiarire gli ultimo punti oscuri dell’omicidio, mentre mercoledì 6 settembre si terranno i funerali del ragazzo alle 15 nella chiesa del Gesù Nuovo a Napoli. A officiare, l'arcivescovo Domenico Battaglia. Proclamato il lutto cittadino per il giorno dell’addio a Giogiò. 

Approfondisci:

Corteo per il musicista ucciso a Napoli, Don Patriciello abbraccia la mamma di Giogiò. Il 17enne: “Ho sparato per difendermi”

Corteo per il musicista ucciso a Napoli, Don Patriciello abbraccia la mamma di Giogiò. Il 17enne: “Ho sparato per difendermi”

“Conversazione tra due mamme”

“È stata una conversazione tra due mamme, sincera e accorata. Mi è sembrato di conoscerla da sempre. Mi ha chiesto che cosa può fare per me”, ha raccontato la mamma del 24enne Giovanbattista Cutolo. E il volto umano della presidente del Consiglio intravisto in un dettaglio: “Devi chiamarmi Giorgia”. Poi mi la domanda: “Che cosa posso fare per te?”. E la mamma non ha avuto un attimo di esitazione: “Voglio incontrarti – le ha risposto – devi aiutarmi a fare in modo che altre madri non vivano mai più drammi come questo. La criminalità non può averla vinta, dobbiamo proteggere i nostri ragazzi”. Il sogno della mamma di Giogiò è una legge per abbassare l’età imputabile nei reati di omicidio.