Martedì 11 Giugno 2024

Europa preoccupata per i Campi Flegrei: “Stiamo monitorando”. De Luca chiede l’area Nato per gli sfollati

De Luca sta per formalizzare la richiesta delle strutture di Bagnoli per accogliere le famiglie. La Commissione dopo le ultime scosse di terremoto: “Pronta a fornire assistenza in scenari di catastrofi”. Musumeci ha annunciato lo stanziamento di mezzo miliardo per l’emergenza

Centro di accoglienza a Pozzuoli (Napoli)

Centro di accoglienza a Pozzuoli (Napoli)

Napoli, 23 maggio 2024 – L’Europa preoccupata per i Campi Flegrei, a Bruxelles è scattata l’allerta sullo sciame sismico dovuto al super vulcano partenopeo. Il Centro di coordinamento della risposta alle emergenze (Ercc) della Ue “sta monitorando da vicino la situazione nell'area dei Campi Flegrei e di Napoli”. A riferirlo è un portavoce della Commissione Europea.

“Come sempre – aggiunge il portavoce – la Commissione è pronta a fornire assistenza in scenari di catastrofi naturali e in altri casi, attraverso il meccanismo di protezione civile della Ue, qualora uno Stato membro colpito richieda sostegno".

De Luca: "Chiederemo l’ex Nato di Bagnoli”

“Pensiamo di formalizzare un accordo per quanto riguarda l'area dell'ex nato a Bagnoli”, così da far fronte all'emergenza bradisismo che coinvolge anche le zone orientali di Napoli. Lo ha detto oggi il governatore Vincenzo De Luca.

“Mi è capitato – ha detto De Luca – di vedere nella notte nei Campi Flegrei centinaia di persone che erano in strada nelle macchine per le scosse di terremoto. Credo che chiederemo, come Protezione Civile Regionale, la disponibilità di quell'area dell'ex Nato. Vogliamo avere quella zona a disposizione perché in caso di necessità possiamo concentrare la popolazione di Bagnoli lì, dove abbiamo i servizi igienici e condizioni di accoglienza adeguata. Non possiamo avere la gente che sta nelle macchine e in mezzo alla strada. Faremo oggi pomeriggio un punto generale e cercheremo di proporre anche delle soluzioni ragionevoli in uno spirito di collaborazione con tutti, ma ripeto, non tollerando più ritardi neanche di un minuto”.

Musumeci: “Verificato l’ammontare dei costi”

Dopo il vertice di ieri a Palazzo Chigi sull’emergenza di Napoli, il ministro Musumeci ha annunciato: "Mezzo miliardo per la messa in sicurezza. Aiuti a chi lascerà la zona". Il prossimo Consiglio dei ministri dovrebbe deliberare sullo stato di emergenza dei Campi Flegrei. “Ieri alla presenza della presidente Meloni si è verificato l'ammontare dei costi per ogni dicastero, quale è il compito di ognuno e all'incirca quante risorse nel complesso devono essere messe a disposizione”, spiega il ministro alla Protezione Civile, Nello Musumeci.

“La prossima riunione sarà quella che dovrà definire il quadro, per poi passare, se necessario, alla deliberazione del CdM nella prossima riunione. Stiamo aspettando che i ministeri facciano questa ricognizione, direi, in un paio di giorni”, ha aggiunto Musumeci parlando a Omnibus, su La 7. “Dopo 82 anni, credo che qualche giorno ancora ce lo possiamo prendere – ha aggiunto – visto che per 80 anni nessuno si è preoccupato di fare campagna di comunicazione, di dire quali erano i rischi di consolidare le infrastrutture, come se i Campi flegrei non esistessero”.

Notizia in aggiornamento