Giovedì 25 Luglio 2024

Campi Flegrei, solo 28 napoletani hanno aderito alle esercitazioni anti-bradisismo. Al via le prime simulazioni

Prima parte delle prove, con il test dei software e dei collegamenti radio da parte della Protezione civile. Simulato uno sciame sismico con scosse di magnitudo 4.4 e 4.2

Napoli, 25 giugno 2024 – Appena 28 (su 909mila) i napoletani che hanno scelto di aderire alla simulazione anti-bradisismo che si svolgerà domani nella zona rossa dei Campi Flegrei. Si tratterebbe di 20 persone residenti nel centro cittadino (Bagnoli, Fuorigrotta e Posillipo), a cui si aggiungono 8 al confine con il comune di Pozzuoli. A confermarlo sono fonti del comune di Napoli. Domani, coloro che hanno deciso di partecipare, saranno portati dalle aree di attesa di via della Liberazione e via Sibilla all’hub della municipalità in via Acate a Bagnoli

Approfondisci:

Eruzione Stromboli: innalzata l’allerta da gialla ad arancione

Eruzione Stromboli: innalzata l’allerta da gialla ad arancione
Il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, illustra la zona colpita dallo sciame sismico a maggio (Ansa)
Il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, illustra la zona colpita dallo sciame sismico a maggio (Ansa)

Più alte le adesioni a Pozzuoli, dove coloro che parteciperanno sono all’incirca 300: nel loro caso, la navetta li porterà al Palatrincone per simulare il censimento, dopo essere partiti dalle aree di attesa situate in via Napoli e in largo del Ricordo. A Bacoli – anche qui le adesioni sono elevate, circa 200 – le aree di attesa sono state individuate in via del Mercato (via Miseno) e in piazza Rossini al Fusaro. L’hub destinato è la palestra della scuola media Antonio Gramsci

Oggi ha già avuto luogo la prima parte delle esercitazioni – simulando uno sciame sismico con scosse di magnitudo 4.2 e 4.4 – che non hanno però coinvolto i cittadini. Alla prova, invece, gli uomini e le donne della Protezione civile, che hanno testato i software e i collegamenti radio che verranno utilizzati in caso d’emergenza.