Napoli, accoltella un 19enne durante una lite: ragazzino di 15 anni si costituisce accompagnato dai genitori

La vittima ha riportato ferite alla spalla e alla schiena. L’aggressore minorenne è stato affidato a una comunità

Napoli, 2 febbraio 2024 – Una lite tra ragazzi a Napoli iniziata per futili motivi e finita a coltellate con un 15enne che ha sferrato diversi fendenti contro un 19enne e ha poi fatto perdere le sue tracce. Fino ad ora, quando ieri il ragazzino di 15 anni si è presentato con i genitori alla caserma dei carabinieri di Ponticelli per costituirsi. La lite e le coltellate risalgono allo scorso 14 gennaio e sono avvenute nel quartiere orientale di Ponticelli. A farne le spese un giovane di 19 anni colpito alla spalla e alla schiena e rimasto in ospedale per cinque giorni e giudicato guaribile nei successivi 15.

Coltelli sequestrati dai carabinieri
Coltelli sequestrati dai carabinieri

Le indagini

Le ricerche del giovane aggressore con il coltello sono terminate ieri, quando il 15enne responsabile, un ragazzino del posto, è stato individuato. Le indagini, supportate dall'analisi delle immagini di videosorveglianza, hanno avuto un'accelerata quando il minore si è presentato spontaneamente al comando stazione dei carabinieri di Ponticelli, accompagnato da genitori e avvocato, dichiarandosi autore materiale del ferimento. Nei confronti del 15enne è stato emesso dalla procura per i minorenni di Napoli un decreto di fermo eseguito dai carabinieri, ma il provvedimento non è stato convalidato. Su disposizione del giudice, il minore, in attesa del processo, è stato affidato a una comunità.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui