Miuccia Prada e Raf Simons
Miuccia Prada e Raf Simons

Milano, 23 febbraio 2020 - Annuncio epocale nella storia della moda internazionale da parte del Gruppo Prada. A partire dal 2 aprile 2020, Raf Simons entrerà a vita a far parte del marchio Prada in qualità di co-direttore creativo e lavorerà in partnership con Miuccia Prada, con pari responsabilità a livello di input creativo e processi decisionali. L’annuncio a sorpresa oggi durante una ristretta conferenza stampa, alla presenza dei due creativi, felici e rilassati, e di Patrizio Bertelli, fondatore e Co-presidente del brand con la moglie Miuccia.

La prima collezione Prada disegnata da Miuccia Prada e Raf Simons sarà quella Donna Primavera/Estate 2021, che sfilerà a Milano a settembre 2020.Questa partnership, che si estenderà a tutte le sfaccettature creative del marchio Prada, nasce da profondo rispetto reciproco e da una conversazione aperta - è una decisione presa di concerto, proposta e perseguita da entrambe le parti. Dà vita a un nuovo dialogo tra due stilisti universalmente considerati tra i più importanti e influenti di oggi. Concettualmente, si tratta anche di un nuovo approccio alla definizione stessa di ciò che è la direzione creativa di un marchio di moda - si mette decisamente in discussione l’idea della individualità dell’autorialità creativa, sottolineando allo stesso tempo l’importanza e il potere della creatività in un panorama culturale in continuo mutamento.

I valori e l’ethos caratteristici del marchio Prada restano immutati: infatti, questo dialogo creativo radicale ribadisce la filosofia sia di Miuccia Prada che di Raf Simons. "Non intendo fare un passo indietro, né penso alla successione - dice sorridendo Miuccia Prada a chi le chiede il perché di questo progetto - non sono così vecchia!".

Patrizio Bertelli ricorda che il marchio Prada "è stato fondato dal nonno di Miuccia nel 1913” e poi che da un anno ha incontrato Raf Simons per discutere di questa co-direzione. ”Raf ci è vicino dal punto di vista culturale ed umano - dice Bertelli -. L’ho conosciuto nel 2005 ad Anversa quando eravamo in Jil Sander. Ci legano molte cose, e penso che con Miuccia farà un lavoro molto importante. È la prima volta che due stilisti esperti ed importanti lavoreranno insieme e il Gruppo Prada si conferma anticipatore".

Miuccia si dice “felice di iniziare questa nuova fase". E altrettanto entusiasta è Raf Simons che dopo la scuola di moda ad Anversa (lui è belga ed è nato nel 1968) ha fondato il suo marchio nel 1995 e poi è stato direttore creativo di Dior dal 2012 al 2015 e poi dal 2016 al 2018 di Calvin Klein. "Prada è un marchio che mi interessa da tutta la vita - dice Simons - e sono entusiasta di questo dialogo con Miuccia. Ci unisce il fatto che entrambi mettiamo in discussione la creatività e i confini del business nella moda. Non chiudo in mio marchio, mi dividerò tra Anversa e Milano”.

Per Miuccia Prada "questa è una sfida che non so dove porterà, ma ci piaciamo e ci rispettiamo a vicenda. Penso che adesso lavorerò di più. Tra noi c’è complementarietà, quello che fa Raf mi piace”.