Roma, 25 giugno 2018 - Le previsioni meteo dicono che gli amanti dell'estate e del caldo dovranno attendere ancora qualche giorno. "L'Italia continuerà a trovarsi a metà strada tra l'alta pressione sull'Europa occidentale e un'ampia circolazione di bassa pressione su quella orientale. Le nostre regioni di conseguenza saranno ancora raggiunte da venti da Nord, responsabili di altra instabilità su parte d'Italia", dice il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera. "L'estate per il momento non ingrana dal momento che l'alta pressione rimane in disparte", sottolinea. Dopo i nubifragi delle ultime ore sulle Isole Maggiori, le trombe marine sulla riviera romagnola, altri acquazzoni e qualche temporale si avranno al Sud e sul medio Adriatico almeno fino a giovedì specie nelle aree interne. Sul resto d'Italia si avrà una maggiore presenza di sole salvo per qualche isolato fenomeno su Alpi, Prealpi e Liguria. Proprio giovedì - segnalano gli esperti - l'instabilità subirà una recrudescenza su parte del Nord per l'arrivo di un modesto impulso instabile. Le temperature, per via della ventilazione settentrionale, risulteranno gradevoli specie al Sud e sulle aree Adriatiche, con massime in genere non oltre i 28-30 gradi, anche inferiori ad Est.

Previsioni meteo, una settimana di super caldo. "Poi ribaltone: nucleo freddo"

image

Meteo, oggi spettacolari trombe d'aria sulla riviera romagnola

Da venerdì potrebbe arrivare una svolta, con "un promontorio anticiclonico dal Nord Africa" che potrebbe "mettersi in moto verso la Penisola allontanando verso levante la bassa pressione". Il tempo di conseguenza - dice 3bmeteo.com - si farà più stabile, soleggiato e anche nettamente più caldo nel prossimo weekend specie al Centro Sud".

Anche ilmeteo.it indica l'arrivo del caldo: "L'anticiclone africano Caronte se ne sta ancora nelle sue terre natie, nel deserto del Sahara, ma è solo questione di giorni, in realtà davvero pochi, e sarà pronto per raggiungere e arroventare l'Italia facendosi adottare, loro malgrado, dagli italiani", si legge nel sito.  Si tratterà, dicono i meteorologi, "della prima vera ondata di caldo africano dell'estate" con punte di 40 gradi in Puglia, con afa e temperature oltre i 35 gradi in città come Milano, Bologna e Firenze. Ma potrebbe spuntare, verso la fine della prossima settimana un ennessimo ribaltone. Meglio però non andare oltre e seguire gli aggiornamenti.