Sabato 15 Giugno 2024

Arriva la prima neve a quote ‘basse'. Poi il ciclone di San Martino. Le previsioni meteo

Una serie di perturbazioni atlantiche colpirà l’Italia. I fenomeni più intensi nella seconda parte della settimana, quando sono previste piogge anche abbondanti. Le regioni più colpite nella mappa di 3bmeteo

Roma, 7 novembre 2023 – La neve che arriva per la prima volta a quote ‘basse’, nuove piogge da Nord a Sud, poi il ciclone di San Martino. Questa la sintesi delle previsioni meteo per i prossimi giorni.

Fine della tregua

Intanto è in arrivo una doppia perturbazione: il periodo di totale tranquillità meteorologica, caratterizzato da un clima piuttosto mite di giorno e in prevalenza soleggiato, verrà sostituito dal continuo viavai di perturbazioni atlantiche che proprio nel giorno in cui si festeggia San Martino, sabato 11 novembre, si organizzeranno dando vita ad un ciclone.

Per iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui

Il peggioramento delle prossime ore

Antonio Sanò, fondatore ilMeteo.it, spiega che la prima perturbazione raggiungerà l'Italia nelle prossime ore e interesserà dapprima il Centro, soprattutto il Lazio e poi, nel corso di mercoledì, si sposterà al Sud. Il tempo sarà più stabile al Nord anche se con tante nuvole, locali nebbie in pianura e qualche piovasco sul Triveneto.

Prima neve sulle località sciistiche delle Dolomiti bellunesi, il 5 novembre (Ansa)
Prima neve sulle località sciistiche delle Dolomiti bellunesi, il 5 novembre (Ansa)

Il peggioramento di giovedì

Il tempo andrà peggiorando con il passare dei giorni. Dopo che la prima perturbazione avrà bagnato gran parte del Sud nella giornata di mercoledì, giovedì arriverà il secondo fronte perturbato, più forte del precedente. La giornata di giovedì partirà quindi all'insegna di un tempo soleggiato al Centro Sud e sulle Alpi, spesso nebbioso invece sulla Pianura Padana. Nel corso del pomeriggio inizierà a peggiorare al Nord a partire da Ovest verso Est con precipitazioni via via più diffuse e moderate o a tratti forti sulla Liguria e sull'arco alpino. La perturbazione, alimentata da aria fredda in quota, riporterà la neve sulle Alpi sopra i 1.200 metri. Entro sera la pioggia inizierà a interessare anche la Toscana per portarsi in nottata su Umbria e Lazio.

Le precipitazioni si sposteranno poi verso Sud. Venerdì, mentre al Nord il tempo migliorerà lentamente, le piogge anche molto forti colpiranno Toscana, Umbria, Lazio, ma soprattutto la Campania.

Approfondisci:

Allerta arancione ai Campi Flegrei? La polemica dei sindaci: “Pandemia bis per 500mila persone”

Allerta arancione ai Campi Flegrei? La polemica dei sindaci: “Pandemia bis per 500mila persone”

Dove cadrà la neve

Anche 3bmeteo conferma che sulle Alpi tornerà a nevicare già a partire da quota 1100/1300 metri circa, ma anche sulle vette dell'Appennino centro-settentrionale le precipitazioni assumeranno carattere nevoso, in calo fino a 1800 metri in serata.

Approfondisci:

Virus sinciziale: sintomi, come si trasmette e perché colpisce i più piccoli. È arrivata la malattia dei bambini

Virus sinciziale: sintomi, come si trasmette e perché colpisce i più piccoli. È arrivata la malattia dei bambini

Il ciclone di San Martino

Anche il fine settimana sarà all’insegna del maltempo per diverse regioni. Se sabato sarà una giornata di tregua dalle piogge con bel tempo prevalente, dalla sera si avvicinerà il ciclone di San Martino che nel corso di domenica si posizionerà sul Mar Tirreno per poi raggiungere velocemente il medio e basso Adriatico. Il maltempo si accanirà su tutte le regioni centrali e meridionali con precipitazioni anche abbondanti. Il vento rinforzerà sia da Maestrale che da Nord Est provocando intense mareggiate sulle coste esposte (Tirreniche e Adriatiche).

Approfondisci:

I nuovi angeli del fango, altroché bamboccioni: via gli smartphone, sotto con pale e stivali. “Non chiamateci eroi”

I nuovi angeli del fango, altroché bamboccioni: via gli smartphone, sotto con pale e stivali. “Non chiamateci eroi”

La mappa di 3bmeteo