Domenica 23 Giugno 2024

Ancora maltempo in Italia: forti piogge e freddo. Le regioni con l’allerta meteo. Le previsioni del weekend

Tutta colpa del Ciclone d’Islanda che è il motore delle perturbazioni che stanno colpendo la penisola. Nel fine settimana tempo anomalo con il Ciclone di San Martino

Roma, 9 novembre 2023 – C’è una nuova perturbazione in arrivo nel nostro Paese spinta dal Ciclone d’Islanda, detto anche depressione subpolare atlantica, ora in piena attività. Scatta l’allerta arancione da oggi pomeriggio in Toscana fino a domani, venerdì 10 novembre, diramata dal Cfr - Centro Funzionale Regionale della Regione Toscana, dove ancora si fa la conta dei danni dell’ultima alluvione e si spala via il fango. Su altre 4 regioni è stata disposta l'allerta gialla per rischio idraulico, temporali e idrogeologico: si tratta di Emilia-Romagna, settori della Toscana, Sardegna e Umbria.

Maltempo a Milano
Maltempo a Milano

Approfondisci:

Meteo, allerta arancione sulle zone alluvionate: temporali forti e rischio idrogeologico

Meteo, allerta arancione sulle zone alluvionate: temporali forti e rischio idrogeologico

Le perturbazioni di oggi 

Nelle prossime ore sono attese le prime piogge al Nord-Ovest che poi dal pomeriggio si estenderanno sul versante tirrenico, come da previsioni di iLMeteo.it. 

In serata i fenomeni colpiranno anche le regioni a Nord-Est e al Sud e assumeranno una maggiore intensità. Alta l’attenzione soprattutto sulle zone recentemente colpite dal forte maltempo e dalle alluvioni, i terreni sono saturi e non sono escluse nuove rapide piene fluviali.

Dove scenderà la neve

Questa perturbazione porterà anche la neve sulle Alpi fino ai 1.000 metri di quota e, localmente, sull'Appennino settentrionale fino ai 1.500 metri: sarà dunque responsabile di un ulteriore calo delle temperature; da oggi l’Italia piomberà in pieno autunno e non saranno più registrate alte temperature, nemmeno al Sud, dove negli ultimi giorni si erano registrati picchi di 27-29 gradi. 

In arrivo il ‘Venezia Low’

Domani, venerdì 10 novembre, segnerà di nuovo freccia in giù per il barometro con la perturbazione atlantica ancora attiva: sono attese schiarite al Nord-Ovest ma ancora tante piogge sulle regioni tirreniche e sul Triveneto, qui anche a causa della formazione di un ciclone secondario detto 'Venezia Low'.

In questo periodo dell'anno la formazione di una bassa pressione 'Venezia Low' genera spesso fenomeni intensi anche lungo la costa dell'Alto Adriatico. Dalla sera poi è previsto un miglioramento.

Dissesto idrogeologico: alluvioni e frane
Dissesto idrogeologico: alluvioni e frane

Il Ciclone di San Martino 

Durante il weekend, il tempo sarà invece bizzarro: il meteo risulterà 'combattuto' tra proverbi antichi e cambiamenti climatici recenti: sabato 11 novembre si festeggerà San Martino, il Santo a cui è associato il detto "L'estate di San Martino dura 3 giorni ed un pochino". Quest'anno al posto dell'Estate ci sarà il Ciclone di San Martino: in pratica un'area perturbata, centrata sulla Danimarca e associata alla depressione d'Islanda, che invierà ancora piogge verso il Sud Italia, e nella giornata di domenica maltempo anche verso le regioni centrali.

Domenica 12  novembre, per San Diego, avremo un tempo anomalo con piogge sparse e maltempo. Ed è tutta colpa della Depressione d'Islanda.

Per iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui