X Factor 2018, il bacio tra Chiara Ferragni e Fedez (Instagram)

Milano, 9 novembre 2018 - Puntatona giovedì sera per il terzo Live di X Factor 2018 in diretta su Sky. In apertura Fedez col suo nuovo singolo ('Prima di ogni cosa') già primo in qualunque classifica e con l'abbraccio e bacio alla moglie Chiara Ferragni, in chiusura - con il tilt e dunque un ultimo televoto - l'uscita del povero Emanuele, finito al ballottaggio con i Seveso Casino Palace.

Voto 10+ a Sherol. Bellissima e in lacrime canta "La voce del silenzio" di nientemeno Mina ed è il momento più alto dello show. Lodo, commosso, le dice: "Mi spezzi il cuore". Lei è di un'altra classe, superiore a tutti gli altri.

Voto 6 a Naomi (o Noemi?). Brava come sempre ma la sua "Think" ex Aretha Franklin più che grintosa partenopea si rivela standardizzata parte-musical della Compagnia della Rancia. Ineccepibile, ma senza una stratosferica personalità. A chi critica la scelta di una messinscena disimpegnata per il capolavoro black power, Fedez risponde: "In fondo anche i Blues Brothers non è certo un film che parla di rivolte sociali...". Ah sì? E i nazisti dell'Illinois?

Voto 7 a Luna. Anche lei brava per carità, ma troppo pompata pop: è vero che si tratta di reinterpretazioni, ma se mi prendi Lana Del Rey ("Blue Jeans") non puoi prescindere dai chiaroscuri, dai cambi di tono, dal pianto, dal dramma, dal pathos... Bah.

Voto 5 ai Bowland. Che delusione: appesantiscono, intorcinano, innervano di orpelli emotivi inutilmente quel capolavoro di semplicità che è "Senza un perché" di Nada. Non centrati per niente. Peccato. Voto 5 a Emanuele. "Congratulations" alla scelta sbagliata e alla coreografia orripilante con gambe di donne tra onde di plastica e tacchi a spillo. Ma perché? Ma che significa? Povero Emanuele, una delle voci più belle.

Voto ANCHE NO ai Sofi Tukker, i non prodigiosi ospiti internazionali.

Voto 7+ a Leo Gassmann. Per l'assurda piuma rossa che indossa tra i riccioli fuori scena, per il fatto che sia "l'ultimo romantico" (così lo definisce Anastasio), perché se la cava con il controllo di "Hold Back The River" e perché ha sempre "qualcosa" in più.

Voto 5 ai Seveso Casino Palace. Colpa dell'assegnazione ("Take me on") o colpa loro? La performance è senza magia. E' la classica vorrei ma... Son bravi ma... Potevano essere i nuovi Maneskin ma... E infatti finiscono al ballottaggio.

Voto 6++ a Renza. Sobria alle prese con Tenco, ma soprattutto sexy con la calza a vista sotto lo spacco e allure hollywoodiana alla Veronica Lake. Mara la gela: "Sì, abbastanza brava". Fedez invece l'ammira parecchio (e la povera Ferragni?).

Voto 5 a Martina. Per pietà Manuel, perché mai farla esibire sui pattini e con gli urletti di Madonna? Perché ce la vuoi rovinare?

Voto 9 ad Anastasio. Secondo Manuel dovrebbe cambiare formula perché un po' ripetitivo, secondo Mara no perché "noi facciamo quel ca..o che ci pare". Ha ragione Mara, stavolta, Anastasio con "Mio fratello è figlio unico" di Rino Gaetano mezza riscritta da lui, è stato intenso e toccante. Poi si vedrà.

Voto 11 a Elio. Durante la prima esibizione di Emanuele, poco prima di duettare con Pupo a StraFactor sulle note dimenticabili di "Gelato al cioccolato"-trap, Elio era alla reunion della Tv delle Ragazze, su Raitre con gli Elii nella geniale versione della band "The Maschilisti", così chiamata in antitesi al movimento #MeToo. "Noi vogliamo lanciare il movimento #PureLuis", ha detto Elio alla Dandini, "e gruppi che si chiamano gli Homofobes e i Balsanores". Canzone eseguita dalle Ragazze? "La follia delle donne", capolavoro che in confronto "Take me on".... Lasciamo perdere.